TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Pronto Decreto su rimborsi autotrasporto a Genova

E-mail Stampa PDF

Il ministero dei Trasporti ha registrato il provvedimento che fissa le modalità dell'indennizzo per gli autotrasportatori danneggiati dal crollo del ponte Morandi nel 2018.


Genova Vte gru sopralevata camionL'associazione dell'autotrasporto Trasportounito ha diffuso l'11 gennaio 2019 il Decreto attuativo numero 555 del 24 dicembre 2018, già firmato dal ministro dei Trasporti, che definisce le modalità per l'indennizzo concesso dal Decreto Genova per gli autotrasportatori che dal 15 agosto al 31 dicembre 2018 hanno affrontato spese supplementari per il crollo del viadotto Polcevera sull'autostrada A10. La Legge stanzia complessivamente venti milioni di euro, già trasferiti al commissario straordinario, che li passerà all'Autorità di Sistema Portuale. Quest'ultima, infatti, ha il compito di stabilire le procedure per erogare i rimborsi.
Trasportounito esprime parere favorevole sul Decreto e aiuterà le imprese a presentare le domande: "Abbiamo seguito ogni passaggio dell'iter legislativo nell'interesse delle imprese di autotrasporto che operano su Genova e che in questi mesi, a causa di congestionamenti, code e allungamenti delle tratte autostradali e stradali, hanno dovuto accollarsi una significativa perdita di produttività, importanti extra-costi e una forzata riorganizzazione dei carichi di lavoro", spiega il coordinatore genovese dell'associazione, Giuseppe Tagnocchetti.
Il valore unitario dell'indennizzo sarà determinato dal numero complessivo delle richieste, perché non si può superare la cifra stanziata, stimando una cifra di 20 euro a viaggio, ritenuta "utile" dall'associazione. Il Decreto stabilisce due tipi attività ammessi al contributo: trasporti con origine o destinazione nel Comune e nel porto di Genova che attraversano il nodo urbano e quelli svolti sulle lunghe distanze che hanno subito percorrenze aggiuntive a causa del crollo del viadotto Polcevera. L'indennizzò andrà chiesto all'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, che nei prossimi giorni stabilirà le procedure per la richiesta e pubblicherà sul suo sito web un avviso con l'indicazione dei tempi e delle modalità per presentare le domande e poi ne definirà l'ammissibilità. Il pagamento sarà invece svolto dal commissario delegato, ossia il presidente della Regione Liguria.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 2796

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed