TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Austria rallenterà ancora il traffico al Brennero

E-mail Stampa PDF

Dopo l'accordo raggiunto in Germania sui migranti, il Governo austriaco ha annunciato che aumenterà i controlli alle frontiere meridionali. Potrebbe significare più verifiche sui veicoli industriali e sui treni in arrivo dall'Italia.


Austria autostrada A13 Brennero viadotto Europa altoTorneranno le barriere di filo spinato al Brennero, apparse un paio di anni fa ma poi poco usate? Il timore emerge dalle dichiarazioni del Governo austriaco dopo l'accordo raggiunto nella notte tra il 2 e il 3 luglio tra i due partiti di Governo tedeschi CDU e CSU sui migranti, che prevede anche centri alle frontiere dove si controllerà se i migranti hanno già presentato una richiesta di asilo in un Paese comunitario, respingendo quelli che non lo hanno fatto. Ciò preoccupa gli austriaci, che a loro volta hanno dichiarato di volere aumentare i controlli alle loro frontiere meridionali, ossia quelle con Italia e Slovenia. In concreto, ciò significa che saranno attuati controlli più stringenti ai veicoli e ai treni in transito lungo il Brennero, con prevedibili rallentamenti, che potranno trasformasi in lunghe code nei giorni di maggiore traffico e in quelli in cui l'Austria ha istituito il filtraggio dei camion.
E a proposito di filtraggio dei veicoli pesanti, ricordiamo che a luglio il Tirolo austriaco ha programmato sei giorni (oltre al 2 luglio, già trascorso): sono tutti i lunedì, ossia 9, 16, 23 e 30. Nonostante le proteste di Germania e Italia e la dichiarazione della Commissaria ai Trasporti, Violeta Bulc, secondo cui questo provvedimento è illegittimo, l'Austria continua a mantenerlo in vigore. Il ministro dei Trasporti italiano, Danilo Toninelli, ha dichiarato che è si opporrà, ma finora da Roma non sono giunti atti concreti e se non giungeranno entra luglio, di fatto il filtraggio austriaco potrà considerarsi applicato per quest'anno, visto chepoi sono sono previsti solo quattro giorni da agosto a dicembre.
E sentendosi così legittimati, gli austriaci potrebbero replicare il provvedimento anche il prossimo anno. Ricordiamo che il primo luglio l'Austria ha assunto la presidenza del Consiglio dell'Unione Europea, che manterrà fino al 31 dicembre, una carica che le permette di definire le priorità nella politica comunitaria. Sarà difficile che ponga spontaneamente in primo piano la discussione sui limiti al Brennero se qualcuno non batterà i pugni sul tavolo.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 965

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed