TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

UE richiama alcuni Paesi sull’autotrasporto

E-mail Stampa PDF

Il 25 gennaio 2018, la Commissione Europea ha esortato Stati inadempienti sui controlli tecnici autoveicoli e sui pesi e dimensioni dei camion ad adeguarsi alle Direttive comunitarie.


Europa bandiere UEPer ora è una lettera di richiamo, prima di un'eventuale rinvio alla Corte di Giustizia Europa. Il primo caso riguarda l'applicazione delle norme comunitarie sui pesi e le dimensioni dei veicoli industriali, stabilite dalla Direttiva UE2015/719, non pienamente recepite da Cipro, Repubblica Ceca e Romania. Questa Direttiva, che avrebbe dovuto essere recepita da tutti i Paesi comunitari entro il 7 maggio 2017, riguarda anche l'autotrasporto internazionale ed è determinante per il funzionamento del mercato interno e la libera circolazione delle merci in Europa. Questa è anche la Direttiva che introduce deroghe per i veicoli commerciali pesanti con prestazioni aerodinamiche migliorate oppure alimentati con carburanti alternativi. I tre Paesi hanno due mesi di tempo per adeguarsi, altrimenti la Commissione li deferirà alla Corte di Giustizia.
Il secondo caso riguarda il pacchetto sui controlli tecnici degli autoveicoli adottato nel 2004, che migliora le verifiche per una maggiore sicurezza. Tale pacchetto è formato da tre Direttive da adottare entro il 20 maggio 2017, cosa che però non hanno fatto (o lo hanno fatto parzialmente) ben sei Paesi: Cipro, Repubblica Ceca, Germania, Irlanda, Romania e Slovacchia.
Più precisamente, Repubblica Ceca, Romania e Slovacchia non hanno adottato, pubblicato e comunicato alla Commissione le misure nazionali di recepimento delle norme aggiornate sui controlli tecnici periodici dei veicoli a motore e dei loro rimorchi (direttiva 2014/45/UE). La direttiva si applica alle autovetture, ai veicoli pesanti, agli autobus, ai rimorchi pesanti, ai motocicli e ai trattori veloci e definisce gli elementi da verificare in sede di controllo tecnico, i metodi, i difetti e la loro valutazione. La direttiva introduce inoltre requisiti minimi per gli impianti di prova, la formazione degli ispettori e degli organismi di controllo.
Cipro, Irlanda e Slovacchia non hanno adottato, pubblicato e comunicato alla Commissione le misure nazionali di recepimento delle norme aggiornate relative ai documenti di immatricolazione dei veicoli (Direttiva 2014/46/UE). La Direttiva obbliga gli Stati membri a istituire registri elettronici dei veicoli con contenuto armonizzato e definisce la procedura da seguire nei casi di non superamento del controllo tecnico periodico.
Infine Repubblica Ceca, Germania, Irlanda e Slovacchia non hanno adottato, pubblicato e comunicato alla Commissione le misure nazionali di recepimento delle norme aggiornate sui controlli tecnici su strada dei veicoli industriali (direttiva 2014/47/UE). La direttiva stabilisce norme comuni per il controllo tecnico su strada dei veicoli pesanti, degli autobus, dei rimorchi pesanti e dei trattori ad alta velocità. La Commissione ha trasmesso queste richieste sotto forma di pareri motivati. Anche in questo caso, gli Stati interessati hanno due mesi di tempo per rispondere e in caso contrario la Commissione può decidere di deferirli alla Corte di giustizia dell'UE.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 2037

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed