TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Crescono le merci a Napoli e Salerno

E-mail Stampa PDF

L'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale ha diffuso i dati sul traffico merci da gennaio a giugno, che mostrano però andamenti differenti tra i due scali.


Salerno terminal container seraI due porti gestiti dall'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale hanno registrato complessivamente un aumento delle merci dell'1,8% rispetto al primo semestre del 2018, anche se le singole tipologie mostrano un andamento differente, che spazia dal +2,5% delle merci varie in colli al calo dell'1,7% delle rinfuse liquide. Per quanto riguarda i container, Napoli registra un aumento a doppia cifra (+26,7%9), mentre Salerno arretra del 10,8%. L'Autorità portuale precisa che l'avviamento dei dragaggi nel bacino di Salerno determinerà "condizioni di riequilibrio competitivo". La situazione si ribalta se consideriamo il traffico ro-ro, che a Salerno aumenta del 6%, mentre Napoli cala del 2,2%, portando il bilancio complessivo a +1,6%. "In una linea di tendenza ancora in crescita complessivamente si segnalano da un lato segmenti di traffico in crisi congiunturale e dall'altro interventi di potenziamento infrastrutturale necessari per assicurare un futuro di sviluppo", ha dichiarato il presidente dell'Autorità, Pietro Spirito.
Sulla crescita dei rotabili a Salerno è intervenuto anche Domenico De Rosa, amministratore delegato del Gruppo di autotrasporto e logistica Smet, secondo cui "solo lo sviluppo delle Autostrade del Mare può garantire un trasporto davvero sostenibile", un comparto dove Salerno ha un "ruolo centrale". Secondo De Rosa, la crescita del ro-ro testimonia il fatto che "le aziende italiane e gli operatori logistici hanno perfettamente compreso i vantaggi delle autostrade del mare", una modalità utilizzata ampiamente anche dalla Smet in collaborazione con il Gruppo Grimaldi. De Rosa conclude affermando che "per il nostro porto si prospetta, nell'immediato futuro, un'ulteriore e significativa opportunità di crescita nel segmento ro-ro, grazie ai lavori di dragaggio che dovrebbero iniziare nel mese di novembre. In seguito a questo intervento, il Gruppo Grimaldi potrà posizionare entro il 2020 le nuove navi da 500 trailer, che daranno un forte impulso al trasporto ntermodale".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 723

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed