TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Gioia Tauro spiana i fondali

E-mail Stampa PDF

Il 3 giugno 2019, l'Autorità portuale dello scalo calabrese ha annunciato l'avvio dei lavori per la manutenzione ordinaria dei fondali con lo scopo di mantenere costante la profondità di diciotto metri.


Msc MiryanPer assicurare l'accesso al terminal container di Gioia Tauro delle portacontainer superiori a 20mila teu, l'Autorità portuale dello scalo calabrese ha iniziato i lavori di manutenzione ordinaria dei fondali per mantenerli a diciotto metri nell'intero bacino portuale. I lavori prevedono un investimento di due milioni e mezzo di euro, con sei interventi ogni anno per lo spianamento delle dune sottomarine. "Dai risultati di un'approfondita analisi batimetrica sui fondali, è stato, infatti, constatato che le dune vengono principalmente create dall'azione dinamica delle eliche delle navi durante le manovre di partenza ed attracco alle banchine portuali, che spostano masse di sabbia da un punto all'altro del bacino", scrive l'Autorità in una nota. "Da cronoprogramma verrà effettuato un intervento ogni due mesi, organizzato in base a diverse tipologie di esigenze. Annualmente, il progetto prevede due interventi di spianamento con draga autocaricante ed autorefluente ed altri quattro di spianamento, anche, con mezzo diverso dalla draga".
Le operazioni non prevedono asportazione di materiale, quindi non hanno limiti quantitativi e produrranno un volume complessivo di materiale da livellare non inferiore a seimila metri cubi al giorno con daga e a tremila metri cubi al giorni con altro mezzo marittimo. "A ogni intervento corrisponderà un rilievo batimetrico propedeutico ad accertarne la buona riuscita dei lavori. In base alle esigenze riscontrate, il progetto include, infatti, la possibilità di livellare i fondali in un'area del canale più estesa e non solo lungo il bacino portuale adiacente le banchine", precisa l'Autorità. Dallo scorso aprile, e fino a ottobre, scalano ogni settimana al Mediterrean Container Terminal portacontainer da 19mila teu.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 574

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed