Array ( [0] => 26 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Porto di Trieste potenzia i treni con l’Austria

Treno container al porto di Trieste (Fonte: Autorità portuale, foto di Roberto Pastrovicchio)

Nella settimana precedente a Pasqua, Alpe Adria, TO Delta e Rail Cargo Operator hanno aumentato la frequenza dei treni merci intermodali tra il porto di Trieste e alcuni importanti hub austriaci. “In questa situazione, la ferrovia continua a dimostrarsi il nostro asset vincente”, afferma il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale, Zeno D’Agostino. “Da subito ci siamo attivati, portando avanti soluzioni che possano garantire continuità e affidabilità dei traffici su scala internazionale.”

In concreto, Trieste ha aggiunto un treno completo che da Trieste triangola Vienna e Linz con due circolazioni a settimana; un treno diretto tra Trieste e Vienna, dedicato soprattutto alla Msc, con una circolazione a settimana; un treno diretto che collega Trieste e Salisburgo, fino a due circolazioni settimanali; un collegamento ad hoc a carro singolo che funge da riserva per domanda di volumi aggiuntivi, che collega Wolfurt, Salisburgo, Linz e Vienna.

Il porto ha potenziato anche il collegamento con la Repubblica Ceca, dedicato soprattutto alle imprese del territorio circostante, attivando una tradotta interna, nata dalla collaborazione tra Adriafer e Alpe Adria, che inoltra sia le unità intermodali cariche di prodotti industriali, sia i semirimorchi e le casse mobili sbarcate dalle navi ro-ro della compagnia Dfds. In questo modo è possibile trasferire più facilmente dalla strada alla rotaia le spedizioni verso la Repubblica Ceca, superando le difficoltà dell’autotrasporto causate dalle limitazioni o dalle chiusure dei confini.

L’Autorità portuale sta occupandosi anche dell’arrivo di container dall’Asia, che potrebbero intasare gli spazi portuali, offrendo collegamenti multimodali a breve distanza e stoccaggio negli interporti di Trieste, Cervignano e dell’area logistica di FREEeste, grazie anche ai vantaggi offerti dal Punto Franco per l’area triestina. “Proprio in questi giorni stiamo lavorando con importanti player industriali per identificare soluzioni che posizionano Trieste come hub di ingresso di nuovi volumi marittimi provenienti dal Far-East”, conclude D’Agostino.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Due camionisti scoperti con documenti falsi

    Due camionisti scoperti con documenti falsi

    Nel giro di pochi giorni la Polizia ha scoperto due autisti di veicoli industriali, a Brescia e a Novara, che viaggiavano con patenti e documento d’identità falsi. Un fenomeno di cui non si conoscono ancora i contorni, ma per pochi euro si può acquistare un documento online.

Logistica

  • Arriveranno in Europa i camion a idrogeno  Hyzon

    Arriveranno in Europa i camion a idrogeno Hyzon

    Con un tweet diffuso l’11 luglio, l'imprenditore olandese Max Holthausen ha annunciato la nascita della filiale europea del costruttore statunitensi di veicoli industriali elettrici alimentati a idrogeno Hyzon Motors. Produrrà camion a celle combustibili con cabina Daf.

Mare

  • La filiera del trasporto genovese punterà su Roma

    La filiera del trasporto genovese punterà su Roma

    Aumentano le adesioni al comitato Salviamo Genova e la Liguria, che riunisce le associazioni del trasporto merci che ruotano intorno allo scalo ligure e che il 22 luglio viaggeranno verso Roma per sollecitare soluzioni al caos viabilistico. Spediporto valuta danni per un miliardo di euro.