TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Autotrasporto costa in salute un miliardo l’anno

E-mail Stampa PDF

Secondo una ricerca della Società Italiana di Medicina Ambientale, l'inquinamento causato dai veicoli industriali in Italia causa danni alla salute stimati da 800 a mille milioni di euro l'anno.


Autostrada A4 Portogruaro camionLa Società Italiana di Medicina Ambientale (Sima) ha svolto una ricerca nell'ambito di una collaborazione con l'International Journal of Environmental Research and Public Health sull'entità dell'inquinamento atmosferico causato in Italia dai veicoli, leggeri e pesanti, che volgono il trasporto delle merci. Dallo studio emerge che i quattro milioni e seicentomila veicoli merci immatricolati in Italia nel 2016 avrebbero prodotto in quell'anno annualmente 190 tonnellate di particolato PM2.5 e 232 tonnellate di particolato PM10, pari al sette percento di tutto il particolato prodotto in Italia. Considerando che, sempre nel 2016, l'Agenzia Ambientale Europea ha stimato che in Italia questi inquinanti hanno causato la perdita di 865mila anni di vita, la Sima ha stimato che i veicoli industriali causano una perdita annuale compresa tra 8.500 ai 12mila anni di vita, con una ricaduta economica tra 860 e 1000 milioni di euro.
"Qualunque soluzione in grado di abbattere anche di qualche fattore percentuale il trasporto merci su gomma potrebbe generare una diminuzione consistente della mortalità evitabile dovuta a inquinamento atmosferico, con relativo abbattimento dei costi", spiega Alessandro Miani, presidente di Sima. "Applicando le funzioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, già con un decremento di PM 2.5 di dieci microgrammi al metro cubo (media annuale) ci si aspetterebbe una diminuzione della mortalità generale del 7%, del 26% quella per eventi coronarici, del 10% per malattie cardiovascolari e respiratorie e del 9% per tumori polmonari. Senza contare peraltro che l'inquinamento atmosferico non provoca solo effetti diretti sulla salute ma anche pericoli indiretti, legati ai cambiamenti climatici indotti dalle emissioni di gas serra".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1471

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca