TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Inizia l’era dell’autotrasporto tra Cina ed Europa

E-mail Stampa PDF

L'Iru ha organizzato con alcune società di trasporto stradale e logistica il primo viaggio di un camion in regime Tir lungo 7000 chilometri tra la Cina occidentale e la Polonia, per verificare la fattibilità operativa ed economica.


Ablas camion Cina EuropaDopo il ponte ferroviario tra Cina ed Europa potrebbe presto arrivare quello stradale, oggi possibile grazie all'estensione del regime Tir in tutti i Paesi che devono essere attraversati. Per valutare i tempi di viaggio, i costi e il livello di sicurezza, l'unione mondiale dell'autotrasporto Iru ha organizzato il primo trasporto diretto, in collaborazione con Ceva Logistics, Shanghai Jet-rail International Transportation e Alblas International Logistics. L'autoarticolato è partito il 13 novembre 2018 da Khorgos, al confine tra Vina e Kazakistan, per poi entrare in Russia, Bielorussia e Polonia, dove è arrivato il 26 novembre. Complessivamente ha percorso 7000 chilometri in tredici giorni.
Secondo l'Iru, tempi e costi di questo autotrasporto sarebbero competitivi con la ferrovia (per i tempi) e l'aereo (per i costi), considerando che è stato svolto un trasporto porta-a-porta. Il punto di frontiera di Khorgos è stato aperto lo scorso settembre proprio per accelerare il trasporto stradale lungo la nuova Via della Seta. "Questo primo viaggio Tir tra Cina ed Europa è un modello win-win-win per gli operatori, il commercio e i Governi", ha commentato il segretario generale dell'Iru, Umberto de Pretto. "Questa sperimentazione mostra che il sistema è sicuro e molto competitivo e può coinvolgere anche gli autotrasportatori europei".
Torben Bengtsson, responsabile Greate China di Ceva Logistics, ha affermato che "prevediamo un grande futuro per il trasporto stradale tra Cina ed Europa. Questo primo viaggio prova che può costare il 50% rispetto a un trasporto porta-a-porta svolto con l'aereo e ridurre di dieci giorni il tempo di viaggio rispetto alla ferrovia. Il mercato è pronto e abbiamo molti clienti che aspettano l'inizio di un servizio regolare, che pensiamo di attivare entro il 2019".
Il camion che ha compiuto il viaggio è della società di autotrasporto olandese Alblas International Logistics, che diventa quindi la prima ad avere svolto un viaggio Tir tra Cina ed Europa. "Siamo l'unica società di autotrasporto europea che può operare in Cina con un'autorizzazione internazionale e possiamo svolgere questo trasporto con veicoli e autisti nostri. Riteniamo che ci sia ancora possibilità di migliorarne le prestazioni, arrivando a un tempo di viaggio di dieci giorni", ha precisato Jan Alblas, Ceo della società.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 2735

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed