Array ( [0] => 9 [1] => 1 )

Primo piano

  • Tribunale di Milano revoca commissariamento di Ceva Logistics

    Tribunale di Milano revoca commissariamento di Ceva Logistics

    La Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Milano ha accolto la richiesta di revocare in anticipo l’amministrazione giudiziaria della Divisione Contract Logistics di Ceva Logistics Italia, imposta nel maggio 2019 nell’ambito dell’inchiesta sul Consorzio Premium Net.

Podcast K44

Normativa

Autotrasportatori siciliani denunciano limitazioni a Malta

La pandemia di Covid-19 è diventata il pretesto del Governo maltese per discriminare gli autotrasportatori italiani, che sono generalmente siciliani, e imporre i loro vettori per la distribuzione nell’isola delle merci che sbarcano sui camion italiani. Lo denunciano gli stessi autotrasportatori della Sicilia in una lettera inviata al presidente della Regione, Nello Musumeci e all’assessore regionale alla Mobilità, Marco Falcone.

Nella lettera, gli autotrasportatori scrivono che quando i loro veicoli industriali sbarcano nel porto di Malta devono andare in un’area recintata, chiamata “area di decantazione”. Da quest’area i camion italiani non possono uscire e i carichi devono essere portati a destinazione da veicoli maltesi. Un’imposizione che aumenta i costi del trasporto e che viola non solo il principio della libera concorrenza, ma anche le disposizioni della Commissione Europea per agevolare il flusso internazionale delle merci all’interno dell’Unione.

Viceversa, quando i veicoli industriali maltesi sbarcano in Sicilia, possono proseguire senza alcuna limitazione o ritardo il loro viaggio verso la destinazione finale. Ci si chiede quindi che senso ha il provvedimento maltese in un’ottica di prevenzione del contagio. Infatti, se questa fosse veramente la preoccupazione del Governo della Valletta, dovrebbe impedire anche l’uscita dei suoi autisti, per evitare che si contagino in Sicilia e che portino il coronavirus sulla sua isola. Già solo questo fatto dimostra che la “decantazione” dei veicoli stranieri è un pretesto per imporre l’uso dei vettori maltesi.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: come comportarsi in caso d’incidente

    K44 podcast: come comportarsi in caso d’incidente

    Questo episodio di K44 La voce del trasporto spiega che cosa si deve fare, che cosa non si deve fare e che cosa è consigliato fare nel caso un veicolo industriale sia coinvolto in un incidente di qualsiasi tipo.

Logistica

  • Sequestro di 11 milioni in coop logistica di Parma

    Sequestro di 11 milioni in coop logistica di Parma

    La Guardia di Finanza di Parma ha sequestrato undici milioni di euro a due cooperative del Gruppo Taddei che operano nella logistica per evasione fiscale. Occupano quasi un migliaia di persone, tra soci e dipendenti.

Mare

  • Scontro sull’autoproduzione tra i due fronti del porto

    Scontro sull’autoproduzione tra i due fronti del porto

    Alla Camera è in corso la discussione su un emendamento al Decreto Rilancio che stabilisce con chiarezza l’impossibilità dell'autoproduzione nelle operazioni di rizzaggio e derizzaggio dei traghetti. E si scalda lo scontro tra armatori e sindacati.