Array ( [0] => 36 )

Primo piano

  • Tribunale di Milano revoca commissariamento di Ceva Logistics

    Tribunale di Milano revoca commissariamento di Ceva Logistics

    La Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Milano ha accolto la richiesta di revocare in anticipo l’amministrazione giudiziaria della Divisione Contract Logistics di Ceva Logistics Italia, imposta nel maggio 2019 nell’ambito dell’inchiesta sul Consorzio Premium Net.

Podcast K44

Normativa

ZF incorpora Wabco e taglia 15mila posti di lavoro

La fusione da sette miliardi di dollari nella componentistica per autoveicoli tra ZF Friedrichshafen e Wabco Holdings è stata completata alla fine di maggio 2020, creando un colosso mondiale forte nel settore dei veicoli industriali. Questo è il secondo grande acquisto della multinazionale tedesca, dopo quello della Trw da 12,4 miliardi di dollari avvenuto nel 2015. Wabco affonda le radici nell’azienda statunitense Westinghouse Air Brake, fondata 150 anni fa per produrre freni pneumatici e poi cresciuta in altri componenti automotive, fino a sviluppare tecnologie per la guida autonoma e per la frenata automatica dei veicoli industriali. Il completamente dell'acquisizione ha fatto uscire Wabco dalla Borsa di New York.

Con l’integrazione di Wabco, ZF completa l’offerta di componenti per veicoli industriali ed è pronta per la prossima fase di automazione. Il Gruppo, per esempio, fornisce componenti per il pesante elettrico Freightliner eCascadia, che sarà prodotto i serie dalla fine del 2021, e collabora con la start-up TuSimple, specializzata nello sviluppo di veicoli industriali a guida autonoma di livello 4.

Wabco manterrà il marchio e l’autonomia nel Gruppo ZF come divisione indipendente per lo sviluppo e la produzione di sistemi di controllo di veicoli industriali, con 45 sedi in tutto il mondo che impiegano 12mila dipendenti, operando con la divisione Commercial Vehicle Technology di ZF. L’acquisizione venne annunciata nel marzo 2019, quando ZF annunciò di voler acquistare tutte le azioni Wabco al prezzo di 136,5 dollari per azione, pari a una cifra totale di circa sette miliardi di dollari. Nel giugno successivo gli azionisti di Wabco hanno approvato l’operazione. Poi sono giunte le approvazioni delle Autorità Antitrust di diversi Paesi del mondo.

Con l’ingresso di Wabco, ZF conta 260 sedi un 41 Paesi del mondo, che impiegano 160mila dipendenti e producono un fatturato di 36,5 miliardi di euro, cui ora si aggiungono i 3,4 miliardi di dollari di Wabco. La fusione arriva però in un momento critico per la produzione di autovetture e di veicoli industriali, sconvolto dalle conseguenze della pandemia di Covid-19. ZF ha dovuto sospendere la produzione, che sta riprendendo questa settimana, e ha aperto una nuova linea di credito di 1,35 miliardi di euro. Per affrontare questa situazione ha annunciato all’inizio di giugno 2020 il taglio di 15mila posti di lavoro in tutto il mondo nei prossimi cinque anni. La metà dei tagli avverrà in Germania, secondo quanto emerge da una lettera diffusa da ZF ai dipendenti.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Due camionisti scoperti con documenti falsi

    Due camionisti scoperti con documenti falsi

    Nel giro di pochi giorni la Polizia ha scoperto due autisti di veicoli industriali, a Brescia e a Novara, che viaggiavano con patenti e documento d’identità falsi. Un fenomeno di cui non si conoscono ancora i contorni, ma per pochi euro si può acquistare un documento online.

Logistica

  • Arriveranno in Europa i camion a idrogeno  Hyzon

    Arriveranno in Europa i camion a idrogeno Hyzon

    Con un tweet diffuso l’11 luglio, l'imprenditore olandese Max Holthausen ha annunciato la nascita della filiale europea del costruttore statunitensi di veicoli industriali elettrici alimentati a idrogeno Hyzon Motors. Produrrà camion a celle combustibili con cabina Daf.

Mare

  • La filiera del trasporto genovese punterà su Roma

    La filiera del trasporto genovese punterà su Roma

    Aumentano le adesioni al comitato Salviamo Genova e la Liguria, che riunisce le associazioni del trasporto merci che ruotano intorno allo scalo ligure e che il 22 luglio viaggeranno verso Roma per sollecitare soluzioni al caos viabilistico. Spediporto valuta danni per un miliardo di euro.