Array ( [0] => 36 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Volkswagen rischia multa miliardaria negli Stati Uniti


    L'accusa è partita dall'Epa, l'ente pubblico statunitense che segue le normative sulla protezione ambientale, che il 18 settembre 2015 ha diffuso una nota di violazione (NOV) contro Volkswagen, accusandola di avere comunicato dati falsi sulle emissioni inquinanti di quattro motori diesel di autovetture vendute negli Stati Uniti dal 2008 al 2015. Un'indagine analoga è stata avviata anche dall'ente di protezione ambientale della California Carb. Oggi, l'amministratore delegato di Volkswagen, Martin Winterkorn, ha ritenuto legittime queste accuse, causando il crollo delle azioni del 22%.
    Secondo l'Epa, la falsificazione è avvenuta tramite un "sofisticato algoritmo" caricato nel software dei veicoli, che rileva quando vengono svolti i controlli sulle emissioni, intervenendo sui risultati e facendo apparire che il veicolo soddisfa i valori imposti negli Stati Uniti. In pratica, l'algoritmo mostra valori di emissioni più bassi di quelli presenti nelle normali condizioni di guida. "Durante le normali attività, i veicoli emettono valori di Nox quaranta volte più di quelli rilevati durante i controlli", scrive l'Epa in una nota. Questo algoritmo è ritenuto quindi un "defeat device", ossia un impianto di manipolazione vietato dal Clean Air Act.
    "Costruendo e vendendo veicoli con un defeat device che consente livelli di emissioni più elevati di quelli certificati dalla Epa, Volkswagen ha violato due importanti prescrizioni del Clean Air Act", precisa l'ente statunitense. La presenza dell'algoritmo è stata certificata da ricercatori della West Virginia University e dell'organizzazione non governativa International Council on Clean Transportation.
    Secondo l'Epa, il software sarebbe installato su 482mila autovetture vendute dal 2008 e, in particolare, i modelli: Jetta, Audi A3, Golf e Passat. Ora Volkswagen rischia una pesante sanzione e si parla di cifre fino a 18 miliardi di dollari, che può far traballare anche il principale costruttore automobilistico del mondo. I suoi dirigenti rischiano anche un procedimento penale. Inoltre, Volkswagen dovrà ritirare dalla circolazione le vetture incriminate e sospenderne la vendita, con costi che non sono ancora quantificabili, ma comunque elevati, senza parlare del rischio di una class action da parte degli acquirenti.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

TECNICA

Bruxelles studia la cybersicurezza nei veicoli autonomi

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost

TECNICA

K44 Tecno: al volante (virtuale) del nuovo Renault Trucks T

TECNICA

Boston Dynamics presenta un robot per caricare i camion
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Operazione antimafia nei trasporti e nel commercio di carburanti

LOGISTICA

Strage in magazzino FedEx d’Indianapolis

LOGISTICA

K44 podcast: come cambia l’offerta di lavoro nella logistica

LOGISTICA

Venezia vuole produrre idrogeno verde per il trasporto

LOGISTICA

Alibaba.com con Nola Business Park nel commercio elettronico
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Abbattuto il diaframma della galleria Serravalle del Terzo Valico

CAMIONSFERA

Accordo tra Austria e Germania sulla ferrovia del Brennero

CAMIONSFERA

Dkv avvia il pagamento telematico in Italia

CAMIONSFERA

Bosch produrrà microprocessori per veicoli in Germania

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie

CAMIONSFERA

K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

CAMIONSFERA

Assolti due dirigenti Michelin per incidente a camionista

CAMIONSFERA

Bando per formazione autisti container

CAMIONSFERA

La Francia rifinanzia e rilancia la Torino-Lione

CAMIONSFERA

Ferrovie tedesche in contropiede sulla frana del Reno

CAMIONSFERA

Il Canale di Suez sta potenziando la sicurezza della navigazione
previous arrow
next arrow
Slider