Array ( [0] => 36 )

Primo piano

  • Come chiedere gli incentivi per acquisto camion nel 2020 e 2021

    Come chiedere gli incentivi per acquisto camion nel 2020 e 2021

    La Gazzetta Ufficiale numero 206 del 19 agosto 2020 ha pubblicato il Decreto del ministero dei Trasporti del 7 agosto 2020 che stabilisce tempi e modi per ottenere i contributi per l’acquisito di veicoli industriali a basso impatto ambientale e gli equipaggiamenti per il trasporto intermodale nel biennio 2020-2021.

Podcast K44

Normativa

Vendite camion, forte recupero a settembre

Settembre conferma la ripresa delle immatricolazioni italiane di veicoli industriali con massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate, dopo i numeri positivi già registrati a luglio e agosto. Secondo l’associazione dei costruttori esteri Unrae, nel nono mese dell’anno la Motorizzazione ha immatricolato 1154 unità, contro le 1192 dello stesso mese del 2019, con un incremento percentuale del 30,4%. La ripresa estiva compensa una parte delle perdite causate dal blocco delle attività commerciali avvenuto durante l’emergenza primaverile della Covid-19, anche se il bilancio dei primi nove mesi resta comunque rosso: -19,5% rispetto allo stesso periodo del 2019 (14.350 immatricolazioni contro 17.827).

Restringendo l’analisi ai veicoli con massa pari o superiore a 16,5 tonnellate, l’andamento è simile a quello dell’intero segmento: con 1252 unità immatricolate, l’aumento percentuale su base annua è del 30,8%. Simile anche l’andamento dei primi nove mesi: 11.505 immatricolazioni contro 14.329, con un calo del 19,7%. Secondo il presidente della Sezione Veicoli Industriali dell’Unrae, Paolo Starace, “le imprese di autotrasporto hanno la reale necessità, oltre che la volontà, di rinnovare le loro flotte, lo dimostra infatti la velocità con la quale vengono esauriti i fondi messi a disposizione per gli investimenti”.

Starace chiede che lo stanziamento per il rinnovo della flotta diventi strutturale nella Legge di Bilancio, aggiungendo che l’erogazione dei contributi deve avvenire attraverso procedure semplici e veloci, per fornire certezze agli autotrasportatori. ”Solo così si potrà favorire un concreto quanto costante ammodernamento del parco, coerentemente con gli obiettivi di connettività, sicurezza ed eco-compatibilità che i costruttori si sono posti come priorità”, egli conclude.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Minicontainer Krone per la logistica urbana

    Minicontainer Krone per la logistica urbana

    Il costruttore tedesco Krone presenta una piccola unità di carico che si può trasportare con veicoli da 3,5 tonnellate, destinata alla distribuzione nell'ultimo miglio in ambito urbano.

Logistica

  • Fs studia i treni a idrogeno, dubbi in Germania

    Fs studia i treni a idrogeno, dubbi in Germania

    Il Gruppo ferrovie dello Stato sta valutando l’idrogeno come alimentazione alternativa al gasolio nei locomotori che non si possono collegare alla rete elettrica. Firmato un protocollo di ricerca con Snam.

Mare

  • DB Schenker scende dalle portacontainer di Maersk

    DB Schenker scende dalle portacontainer di Maersk

    Lo spedizioniere tedesco DB Schenker starebbe lasciando le portacontainer di Maersk perché considera la compagnia marittima danese più un concorrente che un fornitore di servizi, dopo che ha integrato Damco nella sua struttura. Potrebbe essere l'inizio di una tendenza.