Array ( [0] => 36 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Riaprono trecento fabbriche automotive in Europa

Linea produzione Man durante Covid-19 (Fonte: Man Trucks)

Il 4 maggio è avvenuto lo sblocco della produzione automotive in tutta Europa, dopo la progressiva chiusura della maggior parte degli impianti a causa della pandemia di Covid-19. Lo mostra il censimento svolto dall’associazione dei costruttori Acea il 6 maggio, che conta 298 fabbriche operative in Europa, di cui 196 nei Paesi dell’Unione. Questo numero comprende gli impianti d’assemblaggio di autovetture (142 fabbriche), furgoni (38 fabbriche), camion (58 fabbriche) e autobus (58 fabbriche), più quelli dei motori (71 fabbriche). L’Acea ha pubblicato anche una mappa interattiva degli impianti produttivi aperti.

“Questi dati mostrano l’entità dell'impronta produttiva del nostro settore, che si estende in tutto il continente europeo", spiega Eric-Mark Huitema, direttore generale di Acea. "Un rilancio di successo del post-coronavirus dell'industria automobilistica sarà chiaramente vitale per la più ampia ripresa economica dell'Europa". L’associazione valuta che mediamente le fabbriche sono state chiuse per 29 giorni lavorativi, perdendo una produzione complessiva di 2,3 milioni di veicoli. L’attuale riapertura sta comunque avvenendo sotto la loro capacità produttiva.

"Se vogliamo tornare di nuovo alla produzione su larga scala, i produttori di autoveicoli e i loro fornitori devono far funzionare i loro impianti in modo rapido e sincronizzato”, precisa Eric-Mark Huitema. “Per questo motivo chiediamo all'UE di sostenere un riavvio coordinato delle attività e degli investimenti lungo la catena di fornitura. Dovranno essere adottate anche misure per stimolare la domanda, dato che le vendite sono crollate ai minimi storici in molti mercati chiave".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • L’autotrasporto chiede un incontro su ArcelorMittal

    L’autotrasporto chiede un incontro su ArcelorMittal

    Cinque sigle dell’autotrasporto chiedono un incontro al Governo per affrontare i problemi degli autotrasportatori dell’acciaio che lavorano con l’ArcelorMittal, soprattutto il ritardo dei pagamenti e la revisione delle condizioni contrattuali.

Logistica

  • Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Cresce il cluster di Covid-19 nella logistica di Bologna

    Dopo i 107 casi di positività al coronavirus, i controlli dell’Ausl di Bologna hanno rivelato almeno diciotto persone positive che operano nella vicina piattaforma Tnt. I sindacati chiedono provvedimenti per fermare il contagio.

Mare

  • Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Sciopero del SiCobas al Conateco di Napoli

    Il sindacato di base SiCobas ha bloccato per alcune ore l’accesso del terminal container del porto di Napoli Conateco nell’ambito di una vertenza contro il licenziamento di alcuni lavoratori. Ripercussioni anche nella viabilità cittadina.