Array ( [0] => 36 )

Primo piano

  • Francia investirà tre miliardi nelle idrovie

    Francia investirà tre miliardi nelle idrovie

    Voies Navigables de France ha stabilito il piano d’investimenti fino al 2030, che prevede uno stanziamento fino a tre miliardi di euro per potenziare il trasporto fluviale delle merci. Trecento milioni saranno spesi quest’anno.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Prima sconfitta nella class action su cartello camion

    I giudici tedeschi hanno posto un importante paletto alle rivendicazioni degli autotrasportatori contro i costruttori di veicoli industriali multati nel 2016 dalla Commissione Europea per avere costituito un cartello di prezzi nella vendita di veicoli industriali. I ricorsi sono legittimi, ma non possono essere presentati da fondi d’investimento che hanno rilevato il diritto dei diretti interessati. Lo ha stabilito il Tribunale Regionale di Monaco di Baviera respingendo il ricorso collettivo presentato da un fondo d’investimento che aveva acquisito le rivendicazioni di 3200 autotrasportatori sull’acquisto di 84mila veicoli industriali, chiedendo ai costruttori 603 milioni di euro.

    In pratica, negli Stati Uniti era sorto il fondo d’investimento Litigation Buyout Funds dedicato proprio a tale vertenza giudiziaria in sede civile, che in teoria sarebbe stata vinta in partenza perché le norme comunitarie ritengono una prova la sanzione comminata alle aziende per avere fissato prezzi anti-concorrenziali. Bastava quindi raccogliere il diritto di risarcimento dagli autotrasportatori che hanno diritto alla causa, pagandoli una cifra inferiore a quella richiesta ai costruttori e poi presentarsi in Tribunale per l’incasso.

    Ma i giudici tedeschi hanno scompaginato questo piano con una sentenza del 7 febbraio 2020 che ha respinto il ricorso non perché non ci sono i presupposti, ma perché non può essere presentato da un fondo d’investimento al posto dei legittimi interessati perché tra il fondo e gli autotrasportatori sussisterebbe un conflitto d’interessi. In pratica, affermano i giudici, cedere i diritti priva le imprese di autotrasporto della possibilità d’intervenire direttamente nella causa.

    Oltre a restare senza risarcimento, il fondo e gli autotrasportatori devono pagare le spese giudiziarie. Ora possono presentare un ricorso alla Corte d’Appello, ma per farlo devono versare prima una garanzia pari al 110% della cifra chiesta. Uno a zero per i costruttori di veicoli, visto che difficilmente i loro avversari riusciranno a mettere insieme tale cifra. Le marche interessate sono Daf, Iveco, Man, Mercedes-Benz, Renault, Scania e Volvo che complessivamente hanno pagato una sanzione di 3,81 miliardi di euro.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
    Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

      bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

     

     

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Teleroute affronta il futuro con un fermo impegno sulla sicurezza
    Accordo tra Astre Italia e Keepintouch sui servizi alle flotte
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

  • La Cin Tirrenia rischia il fallimento

    La Cin Tirrenia rischia il fallimento

    Il Tribunale di Milano respinge una nuova richiesta di rinvio del concordato preventivo avanzata da Cin Tirrenia e la Procura chiede la procedura di fallimento. I giudici milanesi aprono anche un’inchiesta conoscitiva per Moby su contributi ai partiti e spese per i vertici aziendali.

TECNICA

Bruxelles studia la cybersicurezza nei veicoli autonomi

TECNICA

Alleanza tra Iveco e Plus per il camion autonomo

TECNICA

Aggancio automatico del semirimorchio di Jost

TECNICA

K44 Tecno: al volante (virtuale) del nuovo Renault Trucks T

TECNICA

Boston Dynamics presenta un robot per caricare i camion
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

K44 podcast: come cambia l’offerta di lavoro nella logistica

LOGISTICA

Venezia vuole produrre idrogeno verde per il trasporto

LOGISTICA

Alibaba.com con Nola Business Park nel commercio elettronico

LOGISTICA

Allarme anche per la carenza di materie plastiche

LOGISTICA

Amazon aprirà tre logistiche in Veneto
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

Camionisti esonerati dal tampone Covid tra GB e Francia

BREXIT

La Brexit svuota l’export britannico

BREXIT

Eurotunnel offre lo sdoganamento digitale

BREXIT

Nuovo quadro giuridico per eTir dal 25 maggio

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Dkv avvia il pagamento telematico in Italia

CAMIONSFERA

Bosch produrrà microprocessori per veicoli in Germania

CAMIONSFERA

Dimezzato il potenziamento della ferrovia di Capodistria

CAMIONSFERA

Camionisti scioperano nei Paesi Bassi per aumento salario

CAMIONSFERA

Parte il bando per la galleria del Verghereto sull’E45

CAMIONSFERA

Ancora ritardi nelle consegne di camion in Europa e Usa

CAMIONSFERA

Piano di sorveglianza ministeriale per le gallerie

CAMIONSFERA

K44 podcast: come funziona l’assistenza 24h dei camion

CAMIONSFERA

Assolti due dirigenti Michelin per incidente a camionista

CAMIONSFERA

Bando per formazione autisti container

CAMIONSFERA

La Francia rifinanzia e rilancia la Torino-Lione

CAMIONSFERA

Ferrovie tedesche in contropiede sulla frana del Reno

CAMIONSFERA

Il Canale di Suez sta potenziando la sicurezza della navigazione

CAMIONSFERA

Il raddoppio della ferrovia adriatica fa solo un mezzo passo

CAMIONSFERA

Progetto di nuovo canale tra Mar Rosso e Mediterraneo
previous arrow
next arrow
Slider