Array ( [0] => 36 )

Primo piano

  • Iru chiede riduzione dell’età per patenti superiori

    Iru chiede riduzione dell’età per patenti superiori

    Per affrontare la carenza di autisti, l’organizzazione mondiale dell’autotrasporto Iru chiede ai Governi di abbassare l’età per ottenere le patenti e le certificazioni per autista di veicoli industriali a diciotto anni.

Podcast K44

Normativa

Ford Trucks vuole il 6% dell’Italia


Nel 2020 apparirà in Italia l'ottavo marchio di veicoli industriali pesanti, anzi tornerà perché Ford già in passato produceva e vendeva camion in tutta Europa e ancora oggi molti camionisti ricordano il Transcontinental. Il ritorno dell'Ovale blu avviene però in modo diverso, ossia tramite Ford Otosan, la società turca che produce e vende i veicoli in Turchia e dove la statunitense Ford ha una quota di minoranza. Nel 2018, l'azienda ha presentato il trattore stradale F-Max, che ha standard europei, cominciando a venderlo nell'Europa centrale e orientale. Ora la società sta entrando anche nell'Europa occidentale: ha iniziato con Portogallo e Spagna e adesso è il momento dell'Italia. Tra il 2020 e il 2021 entrerà nel Benelux, in Francia, in Germania e in Austria e nel 2020 in Scandinavia, completando così la copertura dell'Europa continentale.
L'esordio ufficiale di Ford Truck in Italia è avvenuto il 5 dicembre 2019 a Milano con la presentazione della società che importerà i veicoli nella Penisola: si chiama F-Trucks Italia ed è formata da imprenditori italiani che in vario modo operano già nella vendita, noleggio e assistenza di veicoli industriali. Ci sono tre soci che hanno la stessa quota del 31%: Maurelli Group (specializzato nella vendita di ricambi, assistenza e formazione), Vfm Company (che controlla la società di noleggio Vrent) e il Gruppo Storti (che controlla società di trasporto, logistica ferroviaria e di manutenzione e che ha già una concessionaria di camion). Il restante 7% è nella mani di Edoardo Gorlero, amministratore delegato di Vrent. L'amministratore unico e presidente del Cda di F-Trucks Italia è Giacomo Maurelli, mentre l'amministratore delegato è Massimiliano Calcinai.
Durante la presentazione, i vertici della società hanno dichiarato che entro tre anni vogliono conquistare il sei percento del mercato italiano del veicolo industriale pesante, illustrando la strategia di espansione commerciale e d'assistenza. Nel 2020 inizieranno a operare nove concessionarie, diffuse soprattutto nel Nord, che dovranno fornire anche l'assistenza: due in Emilia Romagna, due in Veneto, due in Lombardia, una in Trentino Alto Adige una in Campania e una in Toscana. In questa fase, nelle regioni coperte agiranno officine autorizzate per l'assistenza. Nel 2021 se ne aggiungeranno altre otto: una in Piemonte, una in Lazio, due in Sicilia, una in Puglia, una in Calabria, una in Umbria e una nelle Marche. F-Trucks Italia non ha annunciato i nomi delle concessionarie, che saranno comunicati a gennaio 2020. Dalle poche notizie non ufficiali sembra che siano in gran parte già operanti per altri marchi (indiscrezioni parlano di due Mercedes nel centro-nord, più quella Volvo Trucks del Gruppo Storti) e che dovranno garantire anche l'assistenza.
Dal punto di vista commerciale, la gamma comprenderà il trattore stradale F-Max con motore da 12,7 litri nelle potenze di 420, 480 e 500 CV e il modello precedente nelle sole configurazione per cava-cantiere e per servizi municipali. Inizialmente il Ford F-Max trattore sarà venduto nella configurazione 4x2, poi potrebbe seguire anche la 6x2. La società sottolinea che i veicoli saranno venduti con una garanzia totale di tre anni. Non sono stati comunicati i prezzi del trattore stradale, ma durante la presentazione i vertici hanno affermato che saranno allineati con quelli di Daf, Iveco e Renault Trucks.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

  • Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio

    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio

    A due anni dalla sua introduzione in Italia, il servizio di trasporto espresso di pallet Astre Plus si espande anche all’estero. Il direttore Davide Napolitano spiega le caratteristiche che lo distinguono dai servizi tradizionali e i vantaggi per affiliati e clienti.

Videocast K44

Autotrasporto

  • Nel 2021 sarà operativo l’autotrasporto europeo a punti

    Nel 2021 sarà operativo l’autotrasporto europeo a punti

    A gennaio 2021 diventerà operativo il Registro Europeo dell’Autotrasporto (Erru), che elencherà le imprese di trasporto stradale in conto terzi della Comunità e registrerà le infrazioni più gravi, che avranno un punteggio. Nei casi più gravi, l’impresa perderà l’autorizzazione.

Logistica

Mare

  • Accordo sui presidenti dei porti liguri

    Accordo sui presidenti dei porti liguri

    Il presidente della Regione Liguria ha firmato l’accordo sui due nomi proposti dalla ministra dei Trasporti per il rinnovo delle cariche delle Autorità di Sistema Portuale liguri.