Array ( [0] => 36 )

Primo piano

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Podcast K44

Normativa

Calano a febbraio 2020 le immatricolazioni di camion

A febbraio 2020 le immatricolazioni di veicoli commerciali sono diminuite del 6,2% in tutta l'Unione Europea. La domanda è calata per tutti i segmenti di veicoli industriali. A parte la Francia (+ 1,6%), i principali mercati si sono contratti: Germania (-7,6%), Spagna (-5,9%) e Italia (-4,0%). Nei primi due mesi dell’anno il mercato europeo dei veicoli commerciali è diminuito dell'8,9% a 308.350 unità. Spagna (-12,8%), Germania (-7,6%), Francia (-3,6%) e Italia (-3,5%) mostrano un calo della domanda di veicoli commerciali fino a 3,5 tonnellate.

I dati di febbraio mostrano un calo delle immatricolazioni di mezzi commerciali leggeri per il secondo mese consecutivo (-4,0%), sebbene a un ritmo più lento rispetto a gennaio. Tre dei quattro maggiori mercati dell'Unione hanno registrato una crescita negativa lo scorso mese: Italia (-6,2%), Spagna (-5,9%) e Germania (-3,8%). Al contrario, la Francia ha registrato risultati migliori rispetto a febbraio 2019 (+ 3,0%). Durante i primi due mesi del 2020, la domanda di veicoli commerciali dell'UE è diminuita del 7,1%. Ciascuno dei principali mercati dell'Unione ha registrato risultati peggiori rispetto all'anno precedente. La Spagna ha registrato il calo più elevato (-13,2%), seguita da Italia (-4,4%), Germania (-3,4%) e Francia (-2,9%).

Nel segmento di peso superiore a 3,5 tonnellate, le immatricolazioni di febbraio sono diminuite del 18,2%. Tra i principali mercati dell’Unione Germania (-20,6%) e Francia (-13,6%) hanno seguito questa tendenza negativa, registrando entrambe cali a due cifre. Viceversa a febbraio e immatricolazioni di camion sono aumentate in Italia (+ 9,7%) e Spagna (+ 0,6%). Nel corso dei primi due mesi dell’anno sono stati immatricolati 46.295 camion in tutta l'Unione Europea, in calo del 18,7% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Germania (-20,5%) e Francia (-13,0%) hanno registrato le perdite più elevate, seguite da Spagna (-8,5%) e Italia (-1,2%).

Restringendo l’analisi ai veicoli sopra le 16 tonnellate, a febbraio la domanda ha continuato la tendenza al ribasso iniziata la scorsa estate, segnando l'ottavo mese consecutivo di declino in questo segmento (-19,3%). I risultati sono stati diversi tra i quattro mercati chiave dell'UE, con l'Italia che ha registrato una crescita (+ 10,6%) mentre Germania (-21,6%) e Francia (-15,4%) hanno subito perdite a due cifre. Nei primi due mesi dell’anno le immatricolazioni di nuovi autocarri pesanti sono diminuite in tutti i principali mercati dell'UE, con Germania (-24,0%) e Francia (-14,8%) che hanno registrato i maggiori ribassi. Il che ha portato il totale dell'UE a 38.004 camion pesanti immatricolati, ovvero il 20,6% in meno rispetto ai primi 2 mesi del 2019.

Massimiliano Barberis

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: redazione@trasportoeuropa.it


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

  bottone newsletter piccolo Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 

 

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Camion a due piazze causa multa all’autista

    Camion a due piazze causa multa all’autista

    La Polizia Locale di Lonato, Bedizzole e Calcinato ha fermato un autoarticolato dove viaggiava anche la fidanza dell’autista. Multa e ritiro del libretto di circolazione del camion.

Logistica

  • Enel entra nella logistica partendo dai porti

    Enel entra nella logistica partendo dai porti

    Dopo l’annuncio di un nuovo piano mirato a riconvertire aree portuali e retroportuali a depositi doganali per container e merci, il Gruppo Enel ha rivelato alcuni dettagli su quali saranno in concreto le idee e le ambizioni di Enel Logistics in questa nuova area di business.

Mare