Array ( [0] => 13 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Unicredit cresce nel trasporto dell’Est

La banca italiana acquisisce il 30 percento della compagnia logistica ceca CS Cargo e fa parte del consorzio Pro Cargo, adviser per la vendita della divisione cargo delle ferrovie ungheresi.
Il passaggio del 30% delle quote di CS Cargo dalle mani di Marek Lehecka e Petr Zverinsky - che mantengono la maggioranza della società - a quelle di Unicredit avviene attraverso una somma che i protagonisti non hanno reso nota. L'ingresso della banca italiana è il presupposto di un processo di crescita della compagnia logistica ceca, che prevede nel prossimo futuro alcune importanti acquisizioni. Inoltre, nel prossimo triennio, la società potrebbe quotare in borsa una parte del suo capitale.

L'altra importante operazione nel trasporto dell'Europa orientale che ha come protagonista Unicredit è la privatizzazione di MAV Cargo, la divisione delle Ferrovie ungheresi che segue il trasporto di merci. La sua unità d'investimento nell'Europa centrale possiede CA-IB Tokepiaci Tanacsado, società che è a capo del consorzio Pro Crago, scelto dalle ferrovie ungheresi come adviser per la vendita della divisione cargo. CA-IB è stata preferita al gruppo Credit Suisse e ad un consorzio diretto da Ernst and Young. Il prossimo passo per la privatizzazione di MAV Cargo è la scelta della società che dovrà valutare gli asset della compagnia ferroviaria. La vendita è prevista entro la fine di quest'anno.

Unicredit ribadisce con queste operazioni il suo interesse nel comparto dei trasporti. Ricordiamo che la banca di Alessandro Profumo è anche uno dei protagonisti della gara per l'acquisizione di Alitalia, attraverso Unicredit Banca Mobiliare.

Leggi tutte le notizie su:
Unicredit
CS Cargo
MAV Cargo


Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Dimissioni dei vertici camion dell’Unrae

    Dimissioni dei vertici camion dell’Unrae

    Annunciate le dimissioni improvvide del presidente della Sezione Veicoli Industriali, Franco Fenoglio, e di quello della Sezione Rimorchi dell'associazione dei costruttori di veicoli esteri Unrae.

Logistica

  • Le proposte di Fedespedi per il Recovery Fund

    Le proposte di Fedespedi per il Recovery Fund

    L'associazione degli spedizionieri Fedespedi indica le priorità per il trasporto delle merci e la logistica da inserire nel programma di spesa che il Governo italiano dovrà presentare all'UE per ottenere le risorse del Recovery Fund. Tre temi: digitalizzazione, connettività e sostenibilità.

Mare