Array ( [0] => 13 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Sciopero logistica, blocchi nel Centro-Nord


In Veneto, a Padova, i presidi sono iniziati fin dalla notte nella zona industriale, dove si trova anche l'interporto. Oltre il blocco dei veicoli pesanti, la protesta ha creato disagi anche al traffico per la parziale occupazione delle strade. In particolare, i manifestanti si sono concentrati davanti alle piattaforme dei corrieri espressi. A Vicenza, un presidio iniziato nella notte davanti a un magazzino di Grisignano, per poi trasformarsi in un corteo cittadino.
In Emilia-Romagna la protesta è incentrata soprattutto intorno all'Interporto di Bologna e nel distretto logistico di Piacenza. A Bologna, la situazione della circolazione è aggravata dal conteporaneo sciopero generale regionale della Cgil e da un corteo di studenti e di sfrattati. All'interporto, i presidi sono sfociati in una manifestazione.
In Lombardia, le notizie di blocchi giungono per ora da Brescia, dove sarebbe bloccato il polo logistico inserito nell'area industriale, dove operano gli impianti dei principali operatori logistici e corrieri. I manifestanti hanno organizzato picchetti ai cancelli e lungo le strade. Poi è partito un corteo.
In Toscana, il sindacato autonomo ha organizzato mobilitazioni davanti agli impianti Ikea di Firenze e Pisa, dove nella prima mattina sono stati bloccati i cancelli d'accesso al magazzino. Segnalati presidi anche a Lucca e Massa.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Logistica

Mare

  • Assarmatori chiede aiuti per le autostrade del mare

    Assarmatori chiede aiuti per le autostrade del mare

    L’associazione degli armatori Assarmatori rivolge al Parlamento la richiesta di aiuti urgenti per le compagnie che gestiscono il combinato strada-mare, le rotte per le isole maggiori e quelle del cabotaggio.