Array ( [0] => 13 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

DB Schenker potenzia le attività a Panama


Euro-Line Panamericana è uno dei principali spedizionieri panamensi che coprono le rotte globali e, oltre alla sede a Panama City, ha due filiali nella Free Zone di Colon (dove gestisce due magazzini per complessivi 3mila metri quadrati) e nell'aeroporto della capitale. La società impiega 60 persone. La sua acquisizione da parte di DB Schenker ha una doppia valenza strategica: da un lato, potenzia la sua presenza nella regione, diventando un hub per l'America centrale e meridionale, dall'altro predispone una base in un Paese che, con l'ampliamento del Canale di Panama, diventerà una piattaforma logistica per l'intera America.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

 Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter bisettimanale con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 videocast: il cronotachigrafo nel Primo Pacchetto Mobilità

    K44 videocast: il cronotachigrafo nel Primo Pacchetto Mobilità

    Tra le principali innovazioni adottate dal Primo Pacchetto Mobilità alcune riguardano il cronotachigrafo e le norme sul riposo degli autisti, che potranno cambiare l’autotrasporto internazionale in termini di costi e organizzazione. Ne parla questo episodio del videocast K44 Risponde.

Logistica

  • Prosegue la vertenza sul contributo postale

    Prosegue la vertenza sul contributo postale

    Il Tar del Lazio ha respinto gli ultimi ricorsi delle associazioni del trasporto avevano intrapreso contro l’Agenzia delle Comunicazioni e il ministero dello Sviluppo Economico sui servizi postali. Sette di loro hanno scritto alla ministra dei Trasporti.

Mare

  • Moby cerca aiuto nei fondi d’investimento

    Moby cerca aiuto nei fondi d’investimento

    Il 28 ottobre scade il termine entro cui Moby deve presentare il piano concordatario, ma è probabile un rinvio perché la compagnia marittima sta dialogando con alcuni fondi d’investimento.