Array ( [0] => 14 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

L’India liberalizza i container

Con l'abolizione del monopolio di Concor sul trasporto ferroviario, il paese asiatico intende sviluppare l'intermodalità. Potrebbe essere il primo passo per lanciarsi sul mercato globale. Ma la strada è ancora lunga.L'India vanta la più fitta rete ferroviaria asiatica, gran parte ereditata dalla colonizzazione britannica. La rotaia è diffusa capillarmente in tutto il Paese e la gestione avviene tramite una società ferroviaria centrale, che a sua volta controlla compagnie regionali. Però le infrastrutture ed il materiale rotabile non hanno un livello qualitativo omogeneo. Basti pensare che le ultime locomotive a vapore sono state dismesse solamente lo scorso decennio.

Nello stesso tempo, l'India vuole affermarsi nell'economia globale come fornitore di merci e, soprattutto, di servizi. La modernizzazione della rete di trasporto è un fattore primario in entrambi i casi e la standardizzazione offerta dal sistema container rappresenta un importante strumento. Oggi, nel Paese asiatico il trasporto su container rappresenta il 48% della movimentazione complessiva delle merci nell'ambito del commercio internazionale, ma il Governo vuole portare tale quota al 60-70% entro il 2010.

In tale ottica, è fondamentale il ruolo delle ferrovie, vista la grande estensione del territorio indiano. La liberalizzazione del trasporto di container su rotaia assume, quindi, un elemento strategico. Finora, il monopolio in tale attività era esercitato, per legge, dalla Container Corporation of India (Concor), società istituita nel 1988 dalle Ferrovie indiane. Nel 2005 ha movimentato 1,83 milioni di Teu, con una crescita del 7,86% rispetto all'anno precedente e del 14% nell'ultimo quinquennio.

L'annuncio del ministro indiano delle Ferrovie, Lalu Prasad, di aprire il mercato anche agli operatori privati dovrebbe favorire l'aumento dell'efficienza del servizio e una riduzione dei prezzi. Ma non avrà effetti pratici immediati, perché attualmente mancano concorrenti in grado di preoccupare Concor. Il monopolio ha garantito alla società una rete di terminal raccordati in tutto il Paese, che altri operatori non hanno. L'unicà società privata indiana che può concorrere è Gateway Distriparks, che si occupa di movimentazione e logistica portuale nel Paese. Ma non è escluso che presto si muoveranno anche le multinazionali, in un'ottica di servizio globale.

Per favorire l'accesso di nuovi operatori è necessario un altro strumento legislativo: la costituzione di un'autorità autonoma di controllo e vigilanza. È lo stesso problema che si è posto in Europa con la liberalizzazione ferroviaria. Anche la soluzione potrebbe essere la stessa: dividere le ferrovie in due società autonome, una responsabile dell'infrastruttura, l'altra dei servizi.

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

Mare

  • Ram comunica importo per marebonus 2019

    Ram comunica importo per marebonus 2019

    La società Ram del ministero dei Trasporti ha comunicato l’importo relativo alla seconda annualità (2019) del contributo sul trasporto combinato strada-mare (marebonus).

TECNICA

Nuovi carrelli diesel e Gpl di Still

TECNICA

Gli Usa si preparano alla guida autonoma dei camion

TECNICA

UE finanzia con 20 milioni il camion autonomo

TECNICA

Uber vende la divisione sulla guida autonoma

TECNICA

Ford Trucks amplia la gamma dei camion in Italia
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Trasporto e logistica in sciopero il 29 gennaio

LOGISTICA

Ceva entra nella logistica globale dei vaccini Covid-19

LOGISTICA

Primo incontro nazionale tra sindacati e Amazon

LOGISTICA

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

LOGISTICA

Sciopero nazionale SiCobas di due giorni in FedEx TNT
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna

BREXIT

Aumentano le richieste di tampone Covid-19 da GB
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Nuove proroghe per patenti e CQC a luglio 2021

CAMIONSFERA

Perizia Tribunale scagiona camionista dell’incidente Zanardi

CAMIONSFERA

Tre camionisti morti in un incidente in Spagna

CAMIONSFERA

Multa di 79mila euro in Danimarca per tempi di guida

CAMIONSFERA

Chiesto processo per due camionisti per investimento su A2

CAMIONSFERA

K44 podcast: la grande trappola del Kent

CAMIONSFERA

Sindacati francesi mobilitano gli autisti di veicoli industriali

CAMIONSFERA

Scoperti 22 kg di cocaina su un camion bulgaro

CAMIONSFERA

Italia e Germania alleate contro i divieti dell’Austria

CAMIONSFERA

Il mercato dei veicoli industriali limita le perdite del 2020

CAMIONSFERA

Il britannico Consortium Purchasing ordina 2250 camion Scania

CAMIONSFERA

Sequestrato un panino al prosciutto a camionista proveniente da GB

CAMIONSFERA

Massicci investimenti delle ferrovie russe sull’asse Europa-Asia

CAMIONSFERA

Consegnati in Italia i primi nuovi Scania V8 da 770 CV

CAMIONSFERA

Prosegue l’obbligo del test Covid-19 da GB alla Francia
previous arrow
next arrow
Slider