Array ( [0] => 12 )

Primo piano

  • La Romania vuole reclutare autisti in Asia

    La Romania vuole reclutare autisti in Asia

    Il Governo rumeno si sta muovendo per reclutare autisti di veicoli industriali in alcuni Paesi asiatici e per fornire loro la Carta di qualificazione del conducente tramite esami in inglese e spagnolo.

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Resa dei conti per Eurotunnel

    Si terrà il 27 luglio l'assemblea per approvare la ristrutturazione del debito, che dovrebbe essere rifinanziato da un consorzio di banche. Pronto il piano, ma il futuro rimane incerto. Le banche nel capitale?
    I vertici di Eurotunnel, la società che gestisce il collegamento sotto la Manica, hanno presentato il piano per uscire dall'attuale cattiva situazione finanziaria e rassicurare i numerosi creditori. Le decisioni finali saranno prese all'assemblea generale straordinaria che si svolgerà il 27 luglio e che dovrà approvare il piano di ristrutturazione del debito. Un evento atteso dagli azionisti (sono 650.000, l'80% dei quali è in Francia), che sono sempre più preoccupati sul futuro della società. I creditori sono invece divisi in due grandi gruppi, secondo l'entità del credito. Esiste un comitato che si chiama Ad Hoc (che raccoglie i maggiori creditori), che aveva già siglato un accordo nell'agosto 2004. Un altro accordo è stato firmato nel giugno 2005 da Close Brothers, advisor di una parte dei titolari di bond. Nel maggio di quest'anno, il comitato Ad Hoc ha firmato un altro accordo, che sarà finanziato da un consorzio di banche formato da Goldman Sachs, Barclays e Macquarie.

    In particolare, l'accordo di ristrutturazione previsto con il consorzio di banche prevede diverse fasi: una riduzione del debito del 54%, che passerà da 6,2 a 2,9 miliardi di sterline (ossia, da 9,085 a 4,249 miliardi di euro), seguito dall'istituzione di garanzie, sotto forma di notes "Hybrid". Non ci sarà una diluizione del debito in tre anni, bensì una diluizione controllata in cinque anni, che consente un eventuale rifinanziamento, oppure il riacquisto delle Hybrid. Se l'assemblea approverà il piano, nascerà una nuova holding, che si chiamerà Groupe Eurotunnel e che lancerà un'offerta di scambio, con rapporto di uno ad uno tra vecchie e nuove azioni. Alcuni creditori hanno annunciato un piano alternativo a quello presentato dalla direzione, che finora non è stato reso pubblico.

    Il punto su cui si sono soffermati gli analisti è la cessione delle notes Hybrid al consorzio di banche, per un valore complessivo di un miliardo di sterline (1,465 miliardi di euro), in cambio della riduzione del debito. L'accordo prevede che queste notes potranno essere convertite in azioni dopo un determinato periodo di tempo (da qua la denominazione di "ibride"). In teoria, è una garanzia, ma la presenza nel consorzio di due società - Goldman Sachs e Macquarie - che stanno dimostrando un forte interesse nel settore del trasporto fa sorgere il sospetto che esse vogliano seriamente entrare nella compagine azionaria e, magari, in futuro tentare una scalata.

    Fantaeconomia? Non tanto, se si pensa alle ultime operazioni delle due banche. Innanzitutto, esse sono concorrenti nella scalata all'operatore portuale britannico ABP. Goldman Sachs, inoltre, ha fatto da advisor al gruppo spagnolo Ferrovial nell'acquisto di BAA, il principale operatore portuale britannico. Maquarie è più direttamente interessata al settore del trasporto: nelle scorse settimane ha acquistato Eurinpro, multinazionale specializzata nella costruzione e noleggio di parchi logistici. La presenza stabile nel capitale di Eurotunnel è quindi compatibile con le strategie di queste multinazionali finanziarie. Ma per capire se i loro progetti andranno a buon fine, bisogna attendere l'assemblea di luglio, che si preannuncia calda.

    Leggi tutte le notizie su:
    Eurotunnel

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    La Commissione Europea ha diffuso uno studio che mostra come l’obbligo di rientro in sede dei camion che svolgono autotrasporto internazionale dopo otto settimane, previsto dal Primo Pacchetto Mobilità, può aumentare l’impatto ambientale del trasporto. Vero problema o manovra politica per modifiche? Ne parla Paolo Cesaro in questo podcast di …

Mare

  • I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I due principali porti container del Belgio, Anversa e Zeebrugge, si fondono per offrire un'unica entità al trasporto globale di container. Nel 2020 hanno movimentato 13,8 milioni di teu, più del traffico dell’intera portualità italiana e vicino a quello di Rotterdam.

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

I Trasporti escono dal ministero dei Trasporti

LOGISTICA

Due viceministri e un sottosegretario ai Trasporti

LOGISTICA

Allarme per l’approvvigionamento dei pallet in legno

LOGISTICA

Supermulta da 773 milioni e denunce a quattro società per i rider

LOGISTICA

Fercam apre da remoto una filiale in Svezia
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV

CAMIONSFERA

Ispettorato Lavoro concede lavoro a chiamata per i camionisti
previous arrow
next arrow
Slider