Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • Romania vuole chiarimenti sul nuovo riposo autisti

    Romania vuole chiarimenti sul nuovo riposo autisti

    Il 20 agosto 2020 entrerà in vigore il primo Regolamento della riforma europea dell’autotrasporto e l’associazione degli autotrasportatori rumena Untrr chiede all’UE chiarimenti sul rientro degli autisti.

Podcast K44

Normativa

Strada, cambiano gli orari di guida

L'11 aprile entra in vigore il regolamento CE 561, che cambia la normativa comunitaria sui tempi di guida e di riposo dei conducenti dei veicoli industriali. È immediatamente operativo in tutta la UE.Dall'11 aprile bisogna applicare sull'intero territorio comunitario le nuove norme relative agli orari di guida e di riposo degli autisti dei veicoli merci che hanno peso totale superiore a 3,5 tonnellate. Il nuovo regolamento modifica i precedenti regolamenti comunitari 3821/85 e 2135/98 e abroga il regolamento 3810/85.

Le norme si applicano sull'intero territorio dell'Unione Europea, indipendentemente dallo Stato in cui è immatricolato il veicolo. Inoltre, si applicano nei trasporti tra la UE e la Svizzera ed i Paesi che aderiscono allo Spazio Economico Europeo (Islanda, Liechtenstein e Norvegia). Il regolamento non si applica ai veicoli che hanno una velocità massima inferiore a 40 km/h, ai veicoli per soccorso stradale che operano entro i 100 km dalla loro base e ai veicoli sottoposti a prove su strada per motivi tecnici. Il regolamento permette ai singoli Stati di concedere deroghe per altre categorie, tra cui vi sono gli automezzi impiegati esclusivamente in aree portuali o intermodali e alcune modalità di trasporto di animali vivi. Restano esclusi dalle deroghe i camion che svolgono servizi postali.

Il regolamento stabilisce che il tempo di guida giornaliero non deve superare le 9 ore (che possono diventare 10 ore per non più di due volte nella stessa settimana). Complessivamente, il periodo di guida settimanale non deve superare le 56 ore, mentre il periodo di guida bisettimanale non deve superare le 90 ore. È concessa una deroga se il conducente deve raggiungere un'area di sosta sicura per sé, per il veicolo e per il carico. Per utilizzare questa deroga, sono necessarie due condizioni: la guida non deve compromettere la sicurezza stradale e quando raggiunge il punto di sosta, l'autista deve segnare il motivo della deroga sul disco del cronotachigrafo, o sullo stampato del cronodigitale.

Le pause all'interno dei periodi di guida sono così stabilite: dopo un periodo di 4 ore e mezza, l'autista deve riposare (ossia astenersi anche da altre attività oltre la guida) per almeno 45 minuti consecutivi. La nuova normativa prevede solamente due frazionamenti delle pause (invece dei tre precedenti): la prima deve essere di almeno 15 minuti, mentre la seconda di almeno 30 minuti.

Il riposo giornaliero deve essere completato entro le 24 ore dal termine del precedente riposo giornaliero o settimanale. Esso viene classificato in due categorie: regolare e ridotto. Il riposo giornaliero regolare consiste in un tempo di riposo di almeno 11 ore senza interruzioni. È concesso il frazionamento in due periodi di almeno 3 e 9 ore ininterrotte. Il riposo giornaliero ridotto può essere inferiore a 11 ore, ma deve superare le 9 ore ininterrotte. L'autista non può utilizzare il riposo ridotto più di tre volte nell'intervallo compreso tra due periodi di riposo settimanale. Non è più necessario recuperare le ore giornaliere di riposo non effettuate entro il termine della settimana successiva.

Il riposo settimanale deve essere effettuato al più tardi dopo sei periodi di 24 ore dal termine del precedente riposo settimanale. Anche in questo caso, il regolamento prevede un riposo settimanale regolare e uno ridotto. Quello regolare deve essere di almeno 45 ore, mentre quello ridotto non può essere inferiore a 24 ore continuative. Se si utilizza il tempo di riposo settimanale ridotto, le ore di riposo non effettuate vanno recuperate entro la fine della terza settimana successiva e bisogna unirle ad un altro periodo di riposo di almeno 9 ore. Il regolamento abolisce la differenza tra riposo ridotto effettuato in sede e fuori sede. La norma ammette che il riposo giornaliero e settimanale possano essere effettuati a bordo del veicolo, purché adeguatamente equipaggiato.

Il regolamento prevede due casi particolari: il trasporto accompagnato e la multipresenza. Il primo avviene quando si carica il camion su traghetto o vagone ferroviario. In questo caso, l'autista può interrompere il riposo giornaliero regolare per svolgere attività diverse dalla guida, purché non superi il tempo complessivo di un'ora e non lo faccia per più di due volte. La multipresenza si ha quando si hanno due autisti in cabina per l'intera durata del viaggio. In questo caso, ogni conducente può effettuare un riposo giornaliero di 9 ore nell'arco delle 30 ore successive al precedente riposo giornaliero o settimanale.

Il regolamento tratta anche della corresponsabilità dell'autotrasportatore e della committenza. I titolari della flotta devono organizzare i viaggi in modo da consentire il rispetto degli orari di guida e di riposo dei loro autisti. Inoltre, rispondono delle infrazioni anche se avvengono all'estero. Anche i caricatori e i committenti devono assicurarsi che i termini del contratto di trasporto consenta il rispetto degli orari di guida e riposo.

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Albo Autotrasporto chiarisce su contributi per Covid-19

    Albo Autotrasporto chiarisce su contributi per Covid-19

    Il Comitato centrale dell’Albo degli Autotrasportatori ha pubblicato sul sito web alcuni chiarimenti sul bando che fornisce contributi per le spese delle imprese di autotrasporto relative ai dispositivi di protezione e alla sanificazione contro il coronavirus.

Logistica

  • Alibaba svela un robot per le consegne

    Alibaba svela un robot per le consegne

    Il colosso cinese di commercio elettronico Alibaba ha svelato un piccolo veicolo a guida autonoma per svolgere le consegne nell’ultimo miglio, che può distribuire in modo autonomo fino a 500 pacchi al giorno.

Mare