Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Lupi riapre il dialogo con l’autotrasporto


    L'atmosfera termale di Fiuggi potrebbe risanare i rapporti tra le associazioni dell'autotrasporto e il ministero dei Trasporti, che negli ultimi mesi si è logorato. Durante gli Stati Generali del 18 ottobre – cui hanno partecipato vertici di nove delle dieci associazioni rappresentate nel Comitato Centrale dell'Albo degli Autotrasportatori – il ministro Lupi ha annunciato che durante questa settimana incontrerà le sigle del settore, per discutere le principali questioni aperte. E sono diverse, a causa anche della latitanza del ministero nell'ultimo periodo.
    Dopo avere ringraziato l'autotrasporto per "la responsabilità dimostrata in questi mesi", Lupi ha anticipato che al centro del prossimo incontro ci saranno i contenuti della Legge di Stabilità, col fine di "individuare l'utilizzo nel modo migliore delle risorse, che possano garantire la competitività". Dovrebbe quindi essere l'occasione per conoscere in forma ufficiale i contenuti della norma per l'autotrasporto. Dalle indiscrezioni emerse nei giorni scorsi, sarebbero previste risorse per 250 milioni di euro, il venti percento delle quali destinate all'aggregazione.
    La riunione tra ministero e associazioni dovrebbe affrontare anche la spinosa questione dell'applicazione dei costi minimi dell'autotrasporto, dopo la controversa sentenza emessa il 4 settembre dalla Corte di Giustizia Europea. Ricordiamo che finora il ministero non ha preso alcuna posizione ufficiale sull'applicazione dei costi minimi e non ha neppure attuato il consueto aggiornamento mensile delle tabelle, sulla base del prezzo del gasolio (che comunque sta diminuendo). A tale proposito, nei giorni scorsi Conftrasporto ha annunciato il possibile avvio di azioni legali contro tale omissione.
    A Fiuggi, il ministro Lupi ha espresso una prima presa di posizione, che però ci appare sostanzialmente diplomatica e poco chiara negli intenti: "Era una Legge (quella sui costi minimi, ndr) che affrontava con serietà una serie di esigenze di regolamentazione del vostro lavoro molto importanti. Dobbiamo fare i conti con questa sentenza ma è necessario, a questo punto, superarla senza indietreggiare su alcuni dei punti che erano fondamentali all'interno di quella legge, ovviamente tenendo conto delle osservazioni che l'Unione Europea".
    Al termine dell'incontro (promosso dal Comitato Centrale dell'Albo degli Autotrasportatori e organizzato dalla rivista Tir) le nove associazioni presenti hanno condiviso alcune proposte che saranno portate ai prossimi incontri con il Governo. Le principali riguardano la semplificazione normativa e burocratica, l'attenzione ai passaggi di filiera, un ruolo più netto dell'Albo come organismo di controllo e verifica della regolarità delle imprese (grazie anche alla interoperabilità con le banche dati istituzionali) la definizione di misure per lo sgravio del costo del lavoro e programmi di formazione specifici per le Forze dell'Ordine.
    Agli Stati Generali hanno partecipato Anita, Confartigianato Trasporti, Confcooperative, Fai, Fedit, Fiap, Legacoop, Sna Casartigiani e Unitai. Non ha voluto invece partecipare la decima associazione rappresentata nel Comitato centrale dell'Albo, ossia la Fita Cna. In una nota, l'associazione afferma che "Non ci interessano vetrine comunicazionali con proposte preconfezionate e non condivise, per chissà quali interessi", precisando che "Più volte abbiamo sostenuto che l'Albo e il suo Comitato Centrale non sono il luogo per elaborare la politica del settore". L'Albo, secondo la Fita, dovrebbe "gestire efficacemente l'ordinaria amministrazione, a differenza di quanto accade ora". L'associazione precisa che comunque continuerà a presentare le sue proposte alle sedi istituzionali e nei comitati unitari.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • Agenzia Trasporti chiede contributo dal 2019 all’autotrasporto

    Agenzia Trasporti chiede contributo dal 2019 all’autotrasporto

    Dopo la sentenza favorevole del Consiglio di Stato, l’Agenzia di Regolazione dei Trasporti annuncia che chiederà il contributo annuale alle imprese di autotrasporto per il 2021. Ma solo a chi ha veicoli sopra 26 tonnellate che usano determinate infrastrutture in Italia e fatturato superiore a tre milioni.

Mare

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

Un generale esperto in logistica per l’emergenza Covid

LOGISTICA

Sicilia vuole eliminare il pedaggio per camion a biocarburante

LOGISTICA

È corretto il nuovo nome del ministero dei Trasporti?

LOGISTICA

Conftrasporto contro cambio di nome del ministero Trasporti

LOGISTICA

I Trasporti escono dal ministero dei Trasporti
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Sicilia vuole eliminare il pedaggio per camion a biocarburante

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV
previous arrow
next arrow
Slider