Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • Tribunale di Milano revoca commissariamento di Ceva Logistics

    Tribunale di Milano revoca commissariamento di Ceva Logistics

    La Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Milano ha accolto la richiesta di revocare in anticipo l’amministrazione giudiziaria della Divisione Contract Logistics di Ceva Logistics Italia, imposta nel maggio 2019 nell’ambito dell’inchiesta sul Consorzio Premium Net.

Podcast K44

Normativa

Il cronotachigrafo digitale

Dal primo maggio, tutti i veicoli industriali di nuova immatricolazione devono montare il nuovo dispositivo, che sostituisce i dischi di carta. Ora tutto funziona con una smart-card.
Dopo una lunga serie di rinvii, finalmente il cronotachigrafo digitale diventà realtà sul territorio europeo. Tutti i camion con peso totale superiore a 3,5 tonnellate immatricolati da oggi devono montare il sistema digitale, al posto di quello analogico funzionante con i dischi di carta. La normativa europea non prevede il retrofit, ossia l'installazione del digitale al posto dell'analogico sui veicoli immatricolati in precedenza, tranne nel caso di sostituzione dovuta a guasto.

Il cronotachigrafo digitale consente una maggiore sicurezza, sia nella conservazione dei dati, sia contro eventuali contraffazioni. Questo è un problema serio, perché nel solo anno 2002, su un milione di cronotachigrafi controllati, ben 70.000 non risultavano in regola. Con il nuovo sistema, i dati sono protetti da una crittazione digitale e l'apparecchio registra qualsiasi tentativo di manomissione. Inoltre, non vi sono più componenti meccanici e l'intero sistema di rilevazione e registrazione è elettronico.

Il cronotachigrafo digitale funziona con speciali smart-card dotate di chip, che servono sia ad attivare il sistema, sia a registrare e scaricare i dati. Devono avere le card tutti coloro che hanno a che fare con il cronotachigrafo: autisti, titolari d'impresa, tecnici dell'assistenza e agenti di controllo. Le card sono strettamente personali e vanno richieste all'ufficio della Motorizzazione Civile della Provincia in cui risiede il richiedente. La card deve essere rinnovata ogni cinque anni.

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 Podcast: Covid-19 visto dall’autotrasporto del sud

    K44 Podcast: Covid-19 visto dall’autotrasporto del sud

    Il podcast K44 La voce del trasporto racconta in questo episodio come un autotrasportatore artigianale pugliese ha vissuto la prima fase della pandemia di coronavirus, tra difficoltà a trovare le protezioni ai maggiori costi per la sicurezza fino ai ritardi nei pagamenti.

Logistica

  • Lannutti acquista 60mila mq a Fossano per logistica

    Lannutti acquista 60mila mq a Fossano per logistica

    La società di logistica e autotrasporto Lannutti ha concluso l’acquisizione dell’ex stabilimento Michelin di Fossano, in provincia di Cuneo, per servire l’intera provincia. L’impianto è già raccordato alla ferrovia.

Mare