Primo piano

  • La svolta di Ceva in Italia

    La svolta di Ceva in Italia

    Dopo l'acquisizione da parte della compagnia francese Cma Cgm, la filiale italiana della multinazionale della logistica annuncia un piano di sviluppo triennale e un rinnovo dell'apparato dirigente.  

Podcast K44

Normativa

Fit Cisl chiede revisione cabotaggio autotrasporto


Dopo avere riconosciuto che "il fenomeno distorto del cabotaggio nel trasporto merci su strada sta distruggendo le aziende italiane del settore", il segretario generale di Fit Cisl, Giovanni Luciano, annuncia un'iniziativa europea per contrastare il fenomeno. Al convegno, erano presenti anche il deputato francese Gilles Savary, promotore della recente legge contro il riposo lungo in camion, e Roberto Parrillo, presidente della sezione autotrasporto della confederazione europea Etf, che sta operando a livello europeo per la tutela corretta del lavoro contro la concorrenza sleale.
"Per quanto ci riguarda abbiamo chiesto, ribadendolo, di rivedere le norme europee che consentono tre viaggi di cabotaggio e che sono troppo generose", ha affermato Luciano. "Abbiamo anche detto che il livello dei controlli e delle sanzioni sono, rispettivamente, troppo basso e poco efficaci. Chiediamo di aumentare i controlli con un sistema sanzionatorio veramente penalizzate che produca delle black list rispetto ad aziende che violano sistematicamente le regole. Anche una rivisitazione delle tecnologie a disposizione è ineludibile: non capiamo perché non si pensi al sistema di controllo satellitare, ad esempio. Oggi costerebbe pochissimo e eviteremmo le classiche manomissioni del tachigrafo".
Pasquale Paniccia, segretario nazionale della Fit Cisl, ha posto anche come esempio positivo la normativa francese: "Troppe aziende stanno chiudendo e non è solo colpa della crisi. Non funzionano le regole del settore. Dobbiamo prendere esempio dai paesi come la Francia, che sta cercando di risolvere il problema e allearci con loro nel chiedere cambiamenti a livello europeo".
Il sindacato ribadisce la posizione contro una maggiore liberalizzazione dell'autotrasporto in Europa: "Nella passata legislatura europea, i sindacati sono riusciti a bloccare un tentativo di maggiore liberalizzazione di questo settore", ha precisato Maurizio Diamante, coordinatore nazionale per l'autotrasporto. "Ma temiamo che qualcuno nell'attuale legislatura possa provarci ancora. Serve un presidio di regole fondamentali per tutta la catena dal committente al consumatore. Questo offre giusto valore al lavoro e all'impresa che rispetta le regole".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Autotrasporto

Logistica

  • Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    Regno Unito minaccia di anticipare la Brexit

    A meno di due mesi dall’uscita ufficiale del regno Unito dall’Unione Europea e alla vigilia dei negoziati per gli accordi in diversi settori, tra cui il trasporto, Londra minaccia che di ridurre la fase transitoria di sei mesi se nelle prossime settimane non avverranno “buoni progressi”.

Mare

  • Fusione Psa-Sech a Genova rinviata all’Avvocatura di Stato

    Fusione Psa-Sech a Genova rinviata all’Avvocatura di Stato

    L'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale annuncia il rinvio all’Avvocatura di Stato del dossier sulla fusione tra i terminal container di Psa Pra’ e Sech, dopo non avere ricevuto una risposta dal ministero dei Trasporti.