Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • Virgin Atlantic Cargo atterra alla Malpensa

    Virgin Atlantic Cargo atterra alla Malpensa

    Virgin Atlantic Cargo avvierà da settembre 2020 due servizi settimanali tra l’aeroporto di Londra Heathrow e quello di Milano Malpensa con capacità di cinquanta tonnellate per ogni volo.

Podcast K44

Normativa

Corte UE, niente accise sui serbatoi supplementari


La controversia giunta a Strasburgo contrappone la Holger Forstmann Transporte all'Ufficio Doganale (Hauptzollamt) della città tedesca di Münster. Quest'ultimo aveva contestato all'autotrasportatore il pagamento della tassa sull'energia (corrispondente alle nostre accise) per il gasolio acquistato nei Paesi Bassi e immesso nei serbatoi supplementari di un camion, con lo scopo di essere usato come carburante dal veicolo stesso.
Nel caso specifico, la Forstmann Transporte ha acquistato un camion equipaggiato in fabbrica con un serbatoio da 780 litri. Il veicolo è stato poi allestito per il trasporto di casse mobili, impedendo l'installazione del serbatoio supplementare che il costruttore del camion può regolarmente fornire su richiesta e spostando quello originale. Quindi, la società di autotrasporto ha fatto installare un altro serbatoio da 780 litri da un carrozziere. In seguito, l'ente di controllo tecnico Technischer Überwachungsverein ha convalidato l'installazione dei due serbatoi.
Questo veicolo, come altri dell'azienda tedesca, svolge regolarmente il rifornimento di gasolio nei Paesi Bassi, dove costa meno che in Germania, usando il carburante solo per la marcia del veicolo. Nel luglio 2012, la Dogana ha chiesto il pagamento di cinquecento euro come tassa sull'energia per il gasolio contenuto nel serbatoio supplementare affermando che non poteva essere esentato perché non era stato installato in modo permanente dal costruttore del telaio. Non solo, ma nel settembre successivo lo Hauptzollamt ha chiesto il pagamento della tassa anche per il gasolio presente nel serbatoio principale perché anche questo era stato smontato e rimontato durante l'allestimento del camion, quindi non poteva essere considerato "normale".
A questo punto, l'autotrasportatore ha perso la pazienza e ha avviato ricorsi (respinti) alla stessa agenzia doganale, poi al Tribunale di Düsseldorf. Quest'ultimo ha avuto il dubbio se il termine di "costruttore" possa comprendere anche i carrozzieri o i concessionari e se il concetto di "veicolo dello stesso tipo" valga anche dopo un allestimento. Quindi, ha rinviato la questione alla Corte di Giustizia Europea, chiedendo, in sostanza, se la nozione di serbatoio normale debba essere interpretata nel senso di escludere i serbatoi installati permanentemente sugli autoveicoli commerciali e destinati all'approvvigionamento diretto di carburante di tali veicoli, qualora detti serbatoi siano stati montati da una persona diversa dal costruttore.
I giudici europei hanno fornito un'interpretazione ampia di "serbatoio normale", tenendo anche conto che la direttiva permette l'esenzione dell'accisa anche per il gas contenuto in serbatoi che normalmente non sono montati dal costruttore del veicolo: "L'articolo 24 della direttiva 2003/96 deve essere interpretato estensivamente, perciò la nozione di serbatoi normali non può, in particolare, essere interpretata in modo che i serbatoi installati permanentemente sugli autoveicoli commerciali e destinati a rifornirli direttamente di carburante ne siano esclusi se montati da una persona diversa dal costruttore". L'unica condizione, sottolineata dalla corte, è che "detti serbatoi consentano l'utilizzazione diretta del carburante sia per la trazione di tali veicoli che, all'occorrenza, per il funzionamento, durante il trasporto, dei sistemi di refrigerazione o di altri sistemi".
Questa sentenza potrebbe essere utile nella vertenza che contrappone alcuni autotrasportatori della Valtellina all'Agenzia delle Dogane, che vuole far pagare l'accisa sul gasolio acquistato nella zona franca di Livigno e immesso in serbatoi supplementari, montati dopo l'acquisto del camion in modo permanente e connessi con il sistema di alimentazione del motore.
SENTENZA CORTE GIUSTIZIA EUROPEA SU SERBATOI SUPPLEMENTARI DEI CAMION

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: quando il camion frena da solo

    K44 podcast: quando il camion frena da solo

    Questo episodio del podcast K44 La voce del trasporto parla dell'ultima generazione dei sistemi di rallentamento e franta automatica dei veicoli industriali, che sono uno dei principali sistemi di sicurezza sulla strada.

Logistica

  • Arrestato “emiro vesuviano” per frode fiscale sui carburanti

    Arrestato “emiro vesuviano” per frode fiscale sui carburanti

    La Guardia di Finanza di Napoli ha chiuso l’inchiesta soprannominata Emiro Vesuviano con gli arresti domiciliari di un imprenditore di San Giorgio a Cremano operante nel commercio di carburanti, che avrebbe attuato una frode fiscale da dieci milioni di euro.

Mare

  • DB Schenker scende dalle portacontainer di Maersk

    DB Schenker scende dalle portacontainer di Maersk

    Lo spedizioniere tedesco DB Schenker starebbe lasciando le portacontainer di Maersk perché considera la compagnia marittima danese più un concorrente che un fornitore di servizi, dopo che ha integrato Damco nella sua struttura. Potrebbe essere l'inizio di una tendenza.