Array ( [0] => 9 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Camion a 44 ton anche in Francia

Per avere queste quattro tonnellate in più sui complessi veicolari, gli autotrasportatori francesi hanno dovuto aspettare qualche anno e dovranno pagare il prezzo dell'applicazione dell'eurovignetta (che varrà per tutti). Infatti, alcuni analisti sostengono che l'aumento di massa complessiva rappresenta una sorta di compensazione per l'introduzione della tassa legata all'inquinamento e all'intasamento delle strade.

Tra pochi giorni, la Gazzetta Ufficiale francese pubblicherà il decreto attuativo, ma il ministro dei Trasporti, Frédéric Cuvillier, ha già anticipato che le 44 tonnellate saranno concesse solo ai complessi a cinque assi, mentre quelli a quattro assi non potranno superare le 38 tonnellate. L'asse motore avrà una portata massima di 12 tonnellate (contro le attuali 13), mentre i tre assi del semirimorchio avranno una portata massima di 27 tonnellate (contro le attuali 31,5). Ricordiamo che una prima ipotesi prevedeva addirittura i sei assi per le 44 tonnellate. Finora, le 44 tonnellate cono concesse solamente ai trasporti agricoli e agroalimentari.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

 Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter bisettimanale con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Dimissioni dei vertici camion dell’Unrae

    Dimissioni dei vertici camion dell’Unrae

    Annunciate le dimissioni improvvide del presidente della Sezione Veicoli Industriali, Franco Fenoglio, e di quello della Sezione Rimorchi dell'associazione dei costruttori di veicoli esteri Unrae.

Logistica

  • Le proposte di Fedespedi per il Recovery Fund

    Le proposte di Fedespedi per il Recovery Fund

    L'associazione degli spedizionieri Fedespedi indica le priorità per il trasporto delle merci e la logistica da inserire nel programma di spesa che il Governo italiano dovrà presentare all'UE per ottenere le risorse del Recovery Fund. Tre temi: digitalizzazione, connettività e sostenibilità.

Mare