Array ( [0] => 9 )

Primo piano

  • Romania vuole chiarimenti sul nuovo riposo autisti

    Romania vuole chiarimenti sul nuovo riposo autisti

    Il 20 agosto 2020 entrerà in vigore il primo Regolamento della riforma europea dell’autotrasporto e l’associazione degli autotrasportatori rumena Untrr chiede all’UE chiarimenti sul rientro degli autisti.

Podcast K44

Normativa

Autisti, arriva la carta qualificazione

In vista della prossima pubblicazione in GU dei decreti sulla carta di qualificazione del conducente, è stata emessa una circolare sulle modalità della formazione e del rilascio.
La carta di qualificazione del conducente, il nuovo documento che sarà obbligatorio per tutti gli autisti con patenti di guida superiori (C-CE-D-DE-KC-KD), compie un importante passo in avanti con la pubblicazione della circolare numero 29092/59/CE del 27 marzo 2007. Il documento precisa le modalità della formazione, ossia dei corsi e degli esami per conseguire la carta, le esenzioni previste ed i termini del rilascio. La circolare stabilisce anche i termini dell'entrata in vigore della carta di qualificazione: 10 settembre 2008 per il trasporto di persone e il 10 settembre 2009 per il trasporto di cose. Prima, però, bisogna attendere la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dei decreti attuativi.

Il primo punto della circolare affronta le esenzioni, seguendo il principio secondo cui gli attuali titolari di patente di guida C e CD e del certificato d'abilitazione professionale KD potranno avere la carta di qualificazione del conducente senza sostenere alcun esame (obbligatorio, invece, per i neopatentati). La circolare prevede anche altre esenzioni (vedi testo integrale al comma 1).

Il secondo punto precisa le condizioni per conseguire la carta, che può essere rilasciata ai conducenti residenti in Italia che svolgono attività di autotrasporto di persone o di cose e ai cittadini extracomunitari che lavorano per un'impresa italiana di autotrasporto in conto terzi. Il rilascio avviene dopo aver superato uno specifico esame d'idoneità e per accedervi bisogna frequentare un corso di 280 ore, di cui venti di pratica. Il corso è diviso in due parti: la prima è comune per tutte le patenti, l'altra divisa tra patenti per trasporto di persone e di cose. L'esame consiste in due prove: una generale, l'altra su argomenti specifici per il trasporto di persone o cose. Per ottenere la carta di qualificazione, bisogna superale entrambe.

La circolare elenca, al terzo punto, gli enti che possono effettuare i corsi: autoscuole, consorzi di autoscuole ed enti che hanno maturato almeno tre anni di esperienza nella formazione in materia di autotrasporto (anche interni ad associazioni di categoria). Ricordiamo che ogni cinque anni i conducenti devono frequentare corsi di formazione per ottenere il rinnovo della carta di qualificazione.

Il punto 8 della circolare è importante, perché tratta dell'estensione del sistema della patente a punti alla carta di qualificazione. Lo prevede l'articolo 23 della legge 286. In pratica, la carta di qualificazione parte con una dotazione di venti punti, che possono essere detratti nel caso d'infrazioni effettuate alla guida del camion o dell'autobus (secondo quanto previsto dai vari articoli del Codice della Strada). Se il conducente azzera il punteggio della carta, deve svolgere un esame di revisione, basato sull'intero programma e secondo le modalità previste per il primo rilascio della carta stessa.

DOCUMENTO: Circolare numero 2992 del 27 marzo 2007

Leggi tutte le notizie su:
Carta di qualificazione del conducente

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: la formazione degli autisti diventa ibrida

    K44 podcast: la formazione degli autisti diventa ibrida

    Questo episodio del podcast K44 La Voce del trasporto parla di come sta cambiando la formazione erogata agli autisti per la guida economica durante l’emergenza della Covid-19. Anche in questo campo avanza la digitalizzazione.

Logistica

  • Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    La portacontainer Jacques Saade è la prima alimentata a gas naturale liquefatto della flotta di Cma Cgm, intitolata al fondatore della compagnia. E questa non è l’unica innovazione, perché per vararla la società ha compiuto un “battesimo digitale”, con i rappresentanti del cantiere a Shanghai e i vertici di Cma …

Mare

  • Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    Cma Cgm vara la portacontainer a gas naturale liquefatto

    La portacontainer Jacques Saade è la prima alimentata a gas naturale liquefatto della flotta di Cma Cgm, intitolata al fondatore della compagnia. E questa non è l’unica innovazione, perché per vararla la società ha compiuto un “battesimo digitale”, con i rappresentanti del cantiere a Shanghai e i vertici di Cma …