Array ( [0] => 31 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Prima riunione internazionale di Actie in Transport


Actie in Transport tenta il salto dal virtuale al mondo concreto. Nato come gruppo Facebook di camionisti olandesi, dove ha ampiamente superato i 12mila iscritti in poco più di un mese, e subito si è diffuso nelle bacheche dei colleghi europei, con gruppi personalizzati in Italia, Francia, Germania, Belgio, Danimarca e Finlandia.

A differenza dei vari gruppi presenti da tempo sul social network, Actie in Transport ha obiettivi politici su scala europea, primo tra tutti impedire la piena applicazione dell'accordo di Schengen sulla liberalizzazione del lavoro a Romania e Bulgaria. In pratica, dal 1° gennaio 2014 gli autisti rumeni e bulgari potranno liberamente lavorare in tutta l'Unione. Il timore espresso da Actie in Transport (ma anche da altre associazioni di autotrasportatori europee) è che tale provvedimento aumenti ulteriormente la concorrenza degli autisti dell'Est, che già ora si esprime con strumenti come il distacco internazionale. L'altro obiettivo prioritario è impedire la completa liberalizzazione del cabotaggio stradale.
Il primo passo per trasformare Actie in Transport da insieme di gruppi Facebook a movimento che possa incidere nella realtà avverrà il 30 marzo 2013, quando i fondatori olandesi hanno indetto nella cittadina olandese di Deurningen una riunione che dovrebbe coinvolgere le varie diramazioni europee del movimento. Per tale appuntamento si sta organizzando anche una delegazione italiana nell'ambito del gruppo tricolore di Actie in Transport.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter bisettimanale con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

Sponsorizzato

Videocast K44

Autotrasporto

  • Dimissioni dei vertici camion dell’Unrae

    Dimissioni dei vertici camion dell’Unrae

    Annunciate le dimissioni improvvide del presidente della Sezione Veicoli Industriali, Franco Fenoglio, e di quello della Sezione Rimorchi dell'associazione dei costruttori di veicoli esteri Unrae.

Logistica

  • Le proposte di Fedespedi per il Recovery Fund

    Le proposte di Fedespedi per il Recovery Fund

    L'associazione degli spedizionieri Fedespedi indica le priorità per il trasporto delle merci e la logistica da inserire nel programma di spesa che il Governo italiano dovrà presentare all'UE per ottenere le risorse del Recovery Fund. Tre temi: digitalizzazione, connettività e sostenibilità.

Mare