Array ( [0] => 37 )

Primo piano

Podcast K44

Normativa

Cronaca

    Come funziona la frizione Mercedes con Turbo Retarder


    La partenza ed il rallentamento di un veicolo pesante sono i momenti in cui l'intera catena cinematica deve fornire le massime prestazioni, mentre è sottoposta a forti sollecitazioni. Negli impieghi più impegnativi in termini di sforzo - come quelli cantieristici o i trasporti stradali eccezionali - i costruttori stanno integrando nuove tecnologie che offrono maggiore spunto e rallentamento, riducendo nello stesso tempo l'usura dei componenti. Mercedes-Benz ha lavorato su due componenti fondamentali di tali processi, ossia la frizione ed il rallentatore, integrandoli in un unico sistema compatto e leggero, ma molto resistente. Si tratta della frizione con Turbo Retarder, che nella fase di partenza offre uno spunto preciso ed esente da usura e manovre a velocità molto bassa, grazie alla frizione idrodinamica. Una tecnologia che nel 2014 è giunta alla seconda generazione.
    Gli elementi che caratterizzano la frizione con Turbo Retarder di Mercedes-Benz sono il girante della pompa e quello della turbina, che operano contrapposti, senza però entrare in contatto. La trasmissione della coppia tra questi due giranti avviene, infatti, tramite olio (lo stesso dei cambi automatici) ed è quindi privo di usura. Questo sistema opera solo nella fase di partenza del veicolo, poi l'accoppiamento tra motore e cambio avviene con una frizione tradizionale a secco (monodisco o bidisco) e l'olio esce dal corpo della frizione tramite forza centrifuga. Questo sistema permette di partire in prima o seconda marcia, secondo il carico, la pendenza della strada e il programma selezionato. Alla partenza, l'olio è immesso nel corpo della frizione con un sistema di aria compressa azionato dal pedale dell'acceleratore.

    Mercedes frizione Turboretarder totale

    La frizione idrodinamica è sicuramente più complessa di una tradizionale e serve per compiti molto impegnativi. In questi casi, offre diversi vantaggi. Innanzitutto permette di erogare una coppia fino a 3000 Nm allo spunto, poi assicura una bassa usura nelle partenze con carichi molto elevati, anche su strade in forte pendenza. Inoltre, il rapido sviluppo della coppiaimpedisce l'involontario arretramento del veicolo durante le partenze in salita. Il vantaggio per l'autista è uno spunto dinamico e una rapida reazione ai comandi dell'acceleratore anche con carico pesante.
    La frizione permette diverse possibilità di regolazione. Per esempio, il corpo della frizione idrodinamica si può riempire di olio prima della partenza, favorendo così lo spunto in particolari situazioni, come la partenza in pianura con la marcia già innestata. Oppure, il pre-riempimento può servire nelle partenze in pendenza con marcia inserita, consentendo al veicolo di arretrare leggermente per effettuare manovra, regolando l'intensità dell'azione della frizione attraverso il pedale dell'acceleratore. In questo modo, l'autista ottiene un arretramento controllato in retromarcia senza dover azionare il freno e risparmiare così aria compressa.
    Il sistema funziona anche come rallentatore. In questo caso, viene bloccata la girante della turbina e nel corpo della frizione è nuovamente pompato dell'olio, trasformandosi in un retarder primario, che opera insieme con il freno motore. La frizione con Turbo Retarder può erogare fino a 350 kW - 476 CV di potenza frenante.

    © TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

     


      Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

     bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter bisettimanale con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

    CONTENUTI SPONSORIZZATI

    Accordo quadro tra Astre e Scania per l’acquisto di camion
    Astre ringrazia l’autotrasporto con un video
    Progetto ADRIPASS per avvicinare le regioni europee
    Con Astre Plus i lotti di pallet corrono nell’ultimo miglio
    Menu completo d’intralogistica per gli associati Astre
    LCT collabora con la Protezione Civile contro la Covid-19
    previous arrow
    next arrow
    Slider

     

Videocast K44

Autotrasporto

  • K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    K44 podcast: la riforma dell’autotrasporto UE inquina?

    La Commissione Europea ha diffuso uno studio che mostra come l’obbligo di rientro in sede dei camion che svolgono autotrasporto internazionale dopo otto settimane, previsto dal Primo Pacchetto Mobilità, può aumentare l’impatto ambientale del trasporto. Vero problema o manovra politica per modifiche? Ne parla Paolo Cesaro in questo podcast di …

Mare

  • I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I porti di Anversa e Zeebrugge uniti rincorrono Rotterdam

    I due principali porti container del Belgio, Anversa e Zeebrugge, si fondono per offrire un'unica entità al trasporto globale di container. Nel 2020 hanno movimentato 13,8 milioni di teu, più del traffico dell’intera portualità italiana e vicino a quello di Rotterdam.

TECNICA

K44 videocast: quale sarà il motore del 2040

TECNICA

GM sviluppa un sistema elettrico completo per logistica urbana

TECNICA

Schiphol sperimenta trattore per bagagli autonomo

TECNICA

La Cina progredisce nel camion autonomo

TECNICA

Semirimorchi aerodinamici di Schmitz Cargobull
previous arrow
next arrow
Slider

LOGISTICA

I Trasporti escono dal ministero dei Trasporti

LOGISTICA

Due viceministri e un sottosegretario ai Trasporti

LOGISTICA

Allarme per l’approvvigionamento dei pallet in legno

LOGISTICA

Supermulta da 773 milioni e denunce a quattro società per i rider

LOGISTICA

Fercam apre da remoto una filiale in Svezia
previous arrow
next arrow
Slider

BREXIT

La Brexit frena anche Amazon in Gran Bretagna

BREXIT

DB Schenker riprende le spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DHL Express sospende alcune spedizioni verso la Gran Bretagna

BREXIT

Palletways sospende spedizioni per Gran Bretagna

BREXIT

DPD riattiva le spedizioni con la Gran Bretagna
previous arrow
next arrow
Slider

CAMIONSFERA

Altera cronotachigrafo, multa di 5500 euro

CAMIONSFERA

Denunciato camionista in Sicilia per manomissione cronotachigrafo

CAMIONSFERA

Cambio al volante di Scania dal primo maggio

CAMIONSFERA

Pontremolese in concessione per completarla

CAMIONSFERA

Arresti a Napoli contro rapinatori dell’autotrasporto

CAMIONSFERA

Guida 21 ore in un giorno e senza AdBlue, multa per autista e azienda

CAMIONSFERA

Arriva un nuovo operatore per il telepedaggio in Italia

CAMIONSFERA

Indagine per omicidio stradale sul tamponamento dell’A32

CAMIONSFERA

Autotrasporto protesta contro due autovelox sulla Fi-Pi-Li

CAMIONSFERA

Sciopero degli autisti della logistica Amazon di Padova

CAMIONSFERA

Tampone in Germania, lunghe code al Brennero

CAMIONSFERA

Il 2021 inizia in positivo per i veicoli industriali

CAMIONSFERA

Ferrovia trans-afghana tra l’Asia centrale e il Mar Arabico

CAMIONSFERA

Pagamento telematico del pedaggio in Marocco con DKV

CAMIONSFERA

Ispettorato Lavoro concede lavoro a chiamata per i camionisti
previous arrow
next arrow
Slider