Gasolio autotrasporto a Livigno, il caso è chiuso

Stampa

La Commissione Tributaria di Sondrio assolve pienamente gli autotrasportatori valtellinesi che si rifornivano nella zona franca usando i serbatoi dei loro camion.


Austista erogatore gasolio dettaglio ScaniaLa lunga vertenza tra gli autotrasportatori valtellinesi e l'Agenzia delle Dogane si chiude con una sentenza della Commissione Tributaria di Sondrio a favore delle imprese che rifornivano i loro camion nella zona franca di Livigno, che ha accise ridotte sul carburante. La vicenda iniziò nel 2012, quando la Guardia di Finanza accusò 56 imprese di avere evaso le accise su quasi un milione di litri di gasolio acquistato a Livigno, perché utilizzavano anche serbatoi supplementari. I finanzieri avevano addebitato alle aziende un'evasione dell'Iva e delle accise per oltre 676mila euro.
Gli autotrasportatori replicarono che le loro azioni sono legittime, perché è permesso caricare gasolio nei serbatoi che fanno parte dell'allestimento del camion, anche se montati dopo l'omologazione iniziale. Così, la questione è finita alla Commissione Tributaria di Sondrio, che a gennaio si è espressa con una prima decisione favorevole agli autotrasportatori, stabilendo che non c'è responsabilità oggettiva, ossia riconoscendo la loro buonafede. Restava però in piedi l'accusa di comportamento illegittimo, che però è stato escluso da una seconda sentenza, che conferma la tesi secondo cui il gasolio nei serbatoi dei camion, anche se supplementari, serve per il loro movimento e quindi non comporta contrabbando.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!