TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Bruxelles definisce specifiche del nuovo cronotachigrafo

E-mail Stampa PDF

La Commissione Europea ha adottato il 21 marzo 2016 le specifiche per la nuova generazione di cronotachigrafi digitali che dovrebbe diventare obbligatoria dal 2019. Novità anche per l'accesso all'autotrasporto.


Cronotachigrafo digitale inserimento Scheda VolvoNel 2012, la Commissione Europea ha deciso d'introdurre la seconda generazione di cronotachigrafi digitali, con l'obiettivo di ridurre le frodi e le manomissioni e migliorare i controlli sui tempi di guida e di riposo. Al punto di vista tecnico, i nuovi apparati avranno la possibilità di leggere i dati da remoto tramite sistemi wireless e il tracciamento satellitare non solo tramite il Gps, ma anche il futuro sistema europeo Galileo.
Il tracciamento satellitare sarà quindi incluso nel cronotachigrafo permetterà di controllare sulla strada i reali spostamenti del veicoli e confrontarli con i dati sui tempi di guida e riposo e sulla velocità rilevati tramite i sensori del cronotachigrafo. Inoltre, la trasmissione delle informazioni a distanza consentirà agli organi di controllo di vedere tutte le informazioni del cronotachigrafo senza fermare i camion. I nuovi apparecchi potranno connettersi senza fili anche ad altri dispositivi per diverse azioni, come prenotare il parcheggio oppure compiere pagamenti.
Queste novità saranno discusse il prossimo 19 aprile alla Road Transport Conference, cui parteciperanno i rappresentanti dei singoli Stati e degli operatori del settore.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


 
Letture:: 24491

Camionsfera TV

Primo piano

Grandi differenze nel costo pesatura container

Genova Porto alto panoramicaTrasportoEuropa ha svolto un'indagine sul costo della pesatura dei container nei diversi porti italiani, rilevando una differenza di oltre cento euro da uno scalo all'altro. Genova è quello più costoso.


Banner Trasporto Online 180x250 marzo 2016

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed