Europarlamento approva regole su servizi nei porti

Stampa

Martedì 8 marzo 2016 il Parlamento Europeo ha approvato nella sessione plenaria la norma che unificherà le regole dei servizi portuali in tutta l'Unione Europea.


Gesmar rimorchiatore traina naveLa nuova normativa dovrebbe assicurare maggiore trasparenza e omogeneità nella tariffazione dei servizi portuali, evitando distorsioni alla concorrenza. La proposta portata all'Europarlamento dalla Commissione Europea avrebbe permesso un mercato completamente libero, ma i parlamentari hanno stabilito un modello che include diversi modelli nazionali già esistenti, lasciando quindi spazio di manovra ai vari sistemi portuali, pur introducendo un'impostazione unitaria.
Con la nuova norma, gli operatori portuali dovranno garantire una serie di requisiti minimi, legati alla sicurezza, alla qualifica professionale, al rispetto delle norme sociali e ambientali. Il testo prevede un elenco di casi giustificati in cui viene limitata la libertà di operare, tra cui la scarsità di spazio fronte mare, caratteristiche specifiche del traffico portuale e necessità connesse alla sicurezza e all'ambiente.
La norme impone che i fondi pubblici stanziati per i porti siano segnati in modo trasparente nei bilanci portuali. Per evitare abusi in assenza di meccanismi di mercato, gli accordi sui servizi portuali dovranno assicurare tariffe non sproporzionate al valore economico dei servizi offerti, che siano stabilite in modo trasparente e non discriminatorio. Le tariffe sulle infrastrutture dovranno essere proporzionate alle strategie commerciali e d'investimento dei porti.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!