Robot in logistica Xpo in GB per Natale

Stampa

La multinazionale annuncia che a novembre 2019 ha aumentato il numero dei cobot negli impianti del Regno Unito per affrontare l'aumento di movimentazione previsto alla vigilia delle festività natalizie.


Xpo cobot magazzino operatoreBabbo Natale licenzia gli Elfi e acquista robot. Questa potrebbe essere l'allegoria del processo di automazione delle piattaforme logistiche che sta avvenendo in tutto il mondo e che viene sottolineato da Xpo Logistics proprio alla vigilia delle vacanze natalizie del 2019 con l'acquisizione di nuovi robot collaborativi per le sue piattaforme logistiche britanniche. Questi veicoli autonomi operano con gli addetti dei magazzini per la presa dei colli dagli scaffali e sono prodotti dalla società 6 River Systems, controllata dal colosso del commercio online Shopify, che collabora già con Xpo negli Stati Uniti. Questi cobot guidano gli operatori verso la corretta area di stoccaggio, validano i prodotti prelevati e li portano all'area di packing designata. Inoltre, possono rapidamente adattarsi ai cambiamenti di attività. Secondo Xpo, i cobot "utilizzano la capacità di apprendimento della macchina per raddoppiare in media le produttività e migliorare l'accuratezza del 40%. La sicurezza è incrementata grazie alla riduzione dei movimenti ripetitivi da parte dei dipendenti e del tempo impiegato a camminare".
"La nostra collaborazione di successo con 6 River Systems ha permesso un passaggio ai robot senza interruzioni presso i nostri siti nel Regno Unito", spiega Mario Harik, Cio di Xpo Logistics. "Grazie ai test con il retail del fashion, il sistema è in grado di gestire i picchi della domanda dei consumatori con un'accuratezza quasi perfetta integrando il lavoro svolto dai nostri dipendenti. Le sinergie sono ideali per la gestione del retail e dell'e-commerce durante il periodo natalizio". La multinazionale investe ogni anno oltre mezzo miliardo di dollari nell'innovazione.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: