TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Solidarność mobilita i facchini di Amazon

E-mail Stampa PDF

I sindacati polacchi hanno avviato una vertenza contro il colosso del commercio elettronico, minacciando uno sciopero se non saranno raddoppiati i salari e migliorate le condizioni di lavoro.


Polonia solidarnosc manifestazione AmazonSi apre un nuovo fronte nelle piattaforme logistiche di Amazon e questa volta all'Est. Questa è una novità per il colosso del commercio elettronico, che finora si è dovuto confrontare con i sindacati dell'Ovest, soprattutto quelli d'Italia, Spagna e Germania. Ora si fa avanti anche la Polonia, dove Amazon impiega circa 16mila persone, che servono in prevalenza i clienti della vicina Germania: i sindacati Inicjatywy Pracowniczej e Solidarność hanno annunciato la mobilitazione il 9 maggio 2019, minacciando uno sciopero se le loro richieste non saranno accolte. Essi chiedono un forte aumento salariale, la riduzione dei ritmi di lavoro e stabilità del posto di lavoro.
La richiesta salariale consiste in un aumento dagli attuali 17,5-18,5 zloty all'ora lordi ad almeno 25 zloty all'ora netti, pari a 34 lordi. In euro, ciò significa passare da circa 4 euro a quasi 9 euro lordi l'ora. I sindacati spiegano che "i dipendenti dei magazzini tedeschi lavorano circa venti ore in meno al mese, senza turni di notte, ad un ritmo più lento, e non esiste un sistema di valutazioni negative delle prestazioni. In Polonia, svolgendo lo stesso lavoro, ma in condizioni peggiori, guadagniamo tre volte meno". Le sigle chiedono anche un livello salariale uguale in tutti i magazzini perché oggi "Amazon determina il livello salariale sulla base dei dati sulla disoccupazione, la media salariale locale e la regione dove recluta i dipendenti, senza tenere conto dei profitti che ricava dal loro lavoro".
La seconda rivendicazione riguarda il modo in cui si lavora nelle piattaforme: "La crescita della produttività del lavoro dovrebbe portare a orari di lavoro più brevi e salari più elevati. Tuttavia, Amazon organizza la sua produzione in modo tale che gli standard e la produttività crescono molto più velocemente dei salari. Questo a spese della nostra salute e della nostra vita", scrivono i sindacati, aggiungendo che "come indicato dalle ispezioni dell'Ispettorato nazionale del lavoro dello scorso anno, il carico di lavoro fisico sulla maggior parte dei luoghi di lavoro esaminati è più del doppio rispetto agli standard consentiti dalla Legge". Grzegorz Cisoń di Solidarność ricorda anche che recentemente un Tribunale ha annullato il licenziamento di un dipendente di Amazon perché non rispettava i ritmi imposti dall'azienda.
I sindacati polacchi contestano pure il sistema di valutazione dei lavoratori attuato da Amazon, basandosi anche su una perizia del citato procedimento che ha portato al reintegro del lavoratore: "Il lavoro in Amazon non è organizzato in modo adeguato in relazione al suo carattere pesante e monotono e nel valutare un dipendente il datore di lavoro dovrebbe tener conto delle capacità umane, dell'età, della predisposizione e delle condizioni psicofisiche". Quindi le due sigle chiedono la sospensione dell'attuale sistema di valutazione e una nuova procedura da realizzare insieme con i rappresentanti sindacali.
La terza rivendicazione riguarda la stabilità dell'occupazione: "Amazon impiega direttamente in Polonia circa 16mila dipendenti più altre migliaia attraverso società esterne. Non è un'occupazione stagionale, quindi il personale è impiegato tutto l'anno, ma cambiando continuamente le persone. Infatti, chi riesce a rimanere in azienda è assunto a tempo determinato per un un mese, poi lavora per circa un anno e mezzo con contratto a tempo determinato. In totale, il periodo di occupazione precaria può durare un paio d'anni". Durante questo periodo, aggiungono i sindacati "i dipendenti non possono usufruire delle assenze per malattia senza rischiare il licenziamento e lavorano sempre al massimo livello, entrando in concorrenza tra loro per un altro contratto". Secondo Inicjatywy Pracowniczej e Solidarność, un periodo di prova di tre mesi è sufficiente per verificare le caratteristiche di un lavoratore, poi bisogna assumerlo con un contratto a tempo indeterminato: "Il ricorso a contratti a tempo determinato serve ad aumentare il ritmo del lavoro, esercitare pressione sui dipendenti e creare disciplina. Tali accordi consentono licenziamenti rapidi".
Dopo la proclamazione dello stato di agitazione e la minaccia di sciopero, Amazon ha inviato una mail all'agenzia Reuters, affermando che "continuiamo a gestire la nostra attività come al solito, concentrandoci sul dialogo diretto con i nostri dipendenti, che è il modo più efficace per rispondere rapidamente alle loro esigenze". Poi ha aggiunto che "Amazon ha creato più di 14mila buoni posti di lavoro in Polonia, con retribuzioni molto interessanti, oltre a prestazioni e opportunità di formazione professionale leader del settore - il tutto in un ambiente di lavoro moderno, confortevole e sicuro". Però, Maria Malinowska d'Inicjatywy Pracowniczej ha affermato che l'azienda non ha ancora risposto alle sue richieste.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 799

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ultime Infrastrutture

Immagine
Quattro Paesi aumenteranno pedaggi per camion
Venerdì 17 Maggio 2019
A luglio 2019 Paesi Bassi, Lussemburgo, Danimarca e Svezia aumenteranno l'importo dell'eurovignetta imposta per i veicoli industriali con massa... Leggi tutto...
Immagine
Revocata la chiusura del Gran Sasso
Giovedì 16 Maggio 2019
Dopo le riunioni al ministero dei Trasporti, la società autostradale ha annullato la chiusura del traforo autostradale, che aveva previsto da... Leggi tutto...
Immagine
Accordo per evitare chiusura del Gran Sasso
Mercoledì 15 Maggio 2019
Dopo la riunione che si è svolta il 15 maggio 2019 al ministero dei Trasporti si è trovato un accordo per evitare la chiusura al traffico del... Leggi tutto...
Immagine
Fita chiede di evitare chiusura del Gran Sasso
Martedì 14 Maggio 2019
Strada dei Parchi conferma la chiusura del traforo autostradale dal 19 maggio ma si apre uno spiraglio dopo una riunione avvenuta al ministero dei... Leggi tutto...
Immagine
Fs investe 42 miliardi in rotaia e strada
Lunedì 13 Maggio 2019
È quanto prevede il capitolo infrastrutture del Piano industriale 2019-2023 presentato dal Gruppo Fs Italiane. Un colpo di acceleratore per 1600... Leggi tutto...
Immagine
La galleria del Brennero tutta appaltata entro il 2019
Venerdì 10 Maggio 2019
Manca ancora un lotto di lavori sul lato Austria della galleria ferroviaria di base che andrà in gara entro fine anno. Poi tra il 2020 e il 2021... Leggi tutto...
Immagine
La Francia rilancia sulla Torino-Lione
Giovedì 09 Maggio 2019
La società delle ferrovie francesi Sncf Réseau ha avuto l'incarico di elaborare un progetto sulle tratte di accesso al nuovo tunnel di base del... Leggi tutto...
Immagine
Passo avanti per galleria del Ceneri
Martedì 07 Maggio 2019
Alla fine di aprile 2019 risulta installato quasi il 90% degli impianti della tecnica ferroviaria. Nell'estate del 2020 i test di esercizio con... Leggi tutto...

Ricerca

Video


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

Normativa

Normativa
Immagine
Chiarimento su ricorsi revoca patente per carenze psicofisiche
Mercoledì 19 Settembre 2018
Una nota del ministero dei Trasporti approfondisce alcuni aspetti sui ricorsi presentati nei casi di sospensione o revoca della patente di guida a... Leggi tutto...
Immagine
Corresponsabilità del committente nell'autotrasporto
Martedì 24 Maggio 2016
Confetra ha pubblicato a maggio 2016 una circolare in cui riassume i tre adempimenti che l'attuale normativa impone ai committenti del trasporto... Leggi tutto...
Immagine
A cosa servono i costi d'esercizio autotrasporto?
Martedì 24 Maggio 2016
Il direttore generale per il Trasporto Stradale e l'Intermodalità del ministero dei Trasporti, Enrico Finocchi, fornisce la sua interpretazione... Leggi tutto...
Immagine
Dal 2017 nuova onorabilità per autotrasporto
Martedì 26 Aprile 2016
La Gazzetta Ufficiale europea ha pubblicato il Regolamento UE numero 403 del 18 marzo 2016 che collega le infrazioni gravi commesse dalle imprese di... Leggi tutto...
Immagine
Gasolio autotrasporto a Livigno, il caso è chiuso
Giovedì 07 Aprile 2016
La Commissione Tributaria di Sondrio assolve pienamente gli autotrasportatori valtellinesi che si rifornivano nella zona franca usando i serbatoi dei... Leggi tutto...
Immagine
Nuove regole su batterie litio in aereo dal 1° aprile 2016
Martedì 29 Marzo 2016
L'Icao ha deciso il bando delle spedizioni di batterie al litio nelle stive degli aerei passeggeri dal primo aprile 2016, per prevenire il rischio... Leggi tutto...
Immagine
Entra in vigore l'omicidio stradale
Venerdì 25 Marzo 2016
Con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale numero 70 del 24 marzo 2016 della Legge 41 del 23 marzo 2016 si applicano le nuove norme sugli... Leggi tutto...
Immagine
Bruxelles definisce specifiche del nuovo cronotachigrafo
Martedì 22 Marzo 2016
La Commissione Europea ha adottato il 21 marzo 2016 le specifiche per la nuova generazione di cronotachigrafi digitali che dovrebbe diventare... Leggi tutto...
Immagine
Dal 12 marzo 2016 dimissioni solo telematiche
Venerdì 11 Marzo 2016
Entra in vigore la norma del Jobs Act nata per contrastare le dimissioni in bianco: ora il lavoratore deve compilare un modulo telematico che si... Leggi tutto...
Immagine
Europarlamento approva regole su servizi nei porti
Mercoledì 09 Marzo 2016
Martedì 8 marzo 2016 il Parlamento Europeo ha approvato nella sessione plenaria la norma che unificherà le regole dei servizi portuali in tutta... Leggi tutto...
Immagine
Filtro anti-particolato non consente rimborso dell'accisa
Mercoledì 09 Marzo 2016
Una circolare dell'Agenzia delle Dogane chiarisce che l'installazione di sistemi antiparticolato non consente di applicare il beneficio sul gasolio... Leggi tutto...
Immagine
Autorizzazioni autotrasporto internazionale anche sotto 6 ton
Martedì 08 Marzo 2016
Il Decreto Dirigenziale numero 149 dell'11 settembre 2015 consente da quest'anno di chiedere le autorizzazioni bilaterali e Cemt anche per veicoli... Leggi tutto...
Immagine
Dogane ribadiscono obbligo fattura per gasolio autotrasporto
Lunedì 07 Marzo 2016
Nelle scorse settimane la Fita Cna ha segnalato all'Agenzia delle Dogane che alcuni distributori di carburante non rilasciano la fattura agli... Leggi tutto...
Immagine
Circolare su documentazione autotrasporto estero
Lunedì 07 Marzo 2016
I ministeri dei Trasporti, del Lavoro e dell'Interno hanno diffuso una circolare sui controlli da attuare sui veicoli industriali stranieri che... Leggi tutto...
Immagine
Ampliata e semplificata la Nuova Sabatini
Lunedì 07 Marzo 2016
Il ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, ha firmato il decreto che apporta modifiche alla Legge che fornisce agevolazioni per gli... Leggi tutto...

j4age component required, but not installed