Prologis chiude 2018 positivo in Italia

Stampa

La società specializzata nello sviluppo immobiliare per la logistica ha chiuso l'anno con un tasso d'occupazione del 99% e ha avviato la costruzione di 100mila metri quadrati in nuovi edifici built to suit o speculativi.


Bologna interporto Prologis logistaIl 2018 è stato un anno dinamico e positivo per Prologis in Italia, dove nel corso dell'anno ha consegnato cinque immobili e avviato la costruzione di altrettanti, in prevalenza con la formula built to suit. Inoltre, nell'ambito del rinnovo del suo parco immobiliare, la società ha ceduto due immobili nel nord Italia. Due consegne sono avvenute nell'Interporto di Bologna, dove Prologis ha focalizzato una parte cospicua dei suoi investimenti in Italia: 40.500 metri quadrati a Logista Italia, distributore integrato di prodotti correlati al tabacco, dolciumi dispositivi elettronici e prodotti di cancelleria e 30.600 metri quadri suddivisi in due edifici a SDA, corriere espresso del Gruppo Poste Italiane (la cui costruzione è iniziata nello stesso anno). Un'altra importante consegna è avvenuta a Pozzuolo Martesana, in provincia di Milano, dove Brivio & Viganò ha ricevuto 30mila metri quadrati, mentre a Vescovana (Padova) Prologis ha consegnato 16.500 metri quadrati a Kering Eyeware, operante nel settore dei beni di lusso.
Le nuove costruzioni avviate nel 2018 comprendono 23mila metri quadrati a Pozzuolo Martesana per una società di logistica farmaceutica, 22mila metri quadrati a Siziano (Pavia) di sviluppo speculativo, 20mila metri quadrati nell'Interporto di Bologna di sviluppo speculativo e 5mila metri quadrati a Stezzano (Bergamo) per una società di consegne espresse. Sandro Innocenti, Senior vice president, Country manager di Prologis Italia, ha spiegato che "abbiamo chiuso un 2018 di grande successo con livelli di occupazione record dei nostri immobili e una crescente richiesta di immobili build to suit da parte di primarie società operanti in settori diversi. Le condizioni di mercato che continuano ad essere favorevoli; questo aspetto ed il tasso di occupazione dei nostri immobili prossimo al 100 percento ci hanno convinto a tornare anche in Italia ad un livello prudente di sviluppo speculativo".
Per il 2019, Innocenti ha affermato che "proseguiremo anche nell'attività di sviluppo build to suit di edifici di Classe A grazie a un'importante pipeline di contratti già siglati e continueremo a ricercare le migliori opportunità di investimento nei mercati da noi considerati strategici". A dicembre 2018, Prologis era proprietaria e gestiva in Italia un milione di metri quadrati in 46 edifici situati in Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto e Lazio.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: