Secondo Fita, Fercam acquisirà 13 filiali Artoni

Stampa

La presidente di Fita Cna, Cinzia Franchini anticipa i contenuti del nuovo accordo che Fercam e Artoni porteranno alla riunione del 14 marzo 2017 al ministero per lo Sviluppo Economico.


Fercam Artoni camion dietroMartedì 14 marzo si svolgerà al ministero per lo Sviluppo Economico l'incontro tra le due aziende di autotrasporto e logistica e i sindacati per salvare il corriere emiliano tramite due azioni concordate nella riunione precedente, avvenuta il 1° marzo, ossia il trasferimento di parte delle attività di Artoni a Fercam, con il passaggio di 150 persone, e la cassa integrazione per i dipendenti del corriere emiliano. Venerdì scorso, l'associazione dell'autotrasporto artigianale Fita Cna – cui aderisce una parte dei sub-vettori di Artoni – ha anticipato i contenuti dell'accordo che arriverà domani al Tavolo ministeriale.
Secondo la presidente dell'associazione degli autotrasportatori, la nuova intesa tra le due aziende prevede il trasferimento da Artoni a Fercam di sole tredici filiali, che secondo la Fita sarebbero "le più piccole". Franchini aggiunge che Fercam avrebbe "già ereditato i principali clienti di Artoni", sostenendo che l'intesa "dimentica l'indotto, mettendo in ginocchio diverse centinaia di piccoli e medi imprenditori". Questa intesa, precisa Franchini, "non sana affatto i problemi legati alla crisi del Gruppo Artoni". La presidente chiede che la sua associazione sia invitata al Tavolo di domani "per rappresentare un intero comparto, quello degli imprenditori dell'autotrasporto".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!


Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: