TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Bruxelles definisce i nove Corridoi Ten-T

E-mail Stampa PDF

Durante l'incontro di Tellin dedicato alle infrastrutture di trasporto nell'ambito del programma Ten-T, la Commissione Europea ha illustrato la nuova configurazione dei nove Corridoi multimodali che rappresentano lo scheletro della rete continentale.


Per Siim Kallas, vicepresidente della Commissione Europa e Commissario ai Trasporti, il nuovo progetto delle reti Ten-T rappresenta una svolta epocale per il trasporto europeo e raccoglierà finanziamenti comunitari per 26 miliardi di euro dal 2014 al 2020. La nuova rete si baserà su nove Corridoi principali, da cui si dirameranno infrastrutture di portata regionale che, entro il 2050, dovranno apportare passeggeri e merci ai Corridoi in un tempo massimo di viaggio di trenta minuti. Secondo le stime della Commissione, entro tale data il trasporto delle merci nell'Unione aumenterà dell'ottanta percento.
La nuova infrastruttura centrale comprenderà 94 porti connessi alla ferrovia ed alla strada, 38 aeroporti connessi alla ferrovia e 15mila chilometri di binari ad alta velocità. Tale rete è articolata in nove Corridoi che attraverseranno più Paesi, ciascuno dei quali deve includere almeno tre modi di trasporto, tre Stati membri e due sezioni transfrontaliere. Per sviluppare e gestire tali Corridoi, sorgeranno delle "piattaforme di corridoio", che fungeranno anche da coordinamento tra gli Stati coinvolti. Ecco i nove Corridoi Ten-T, come descritti in modo sintetico dalla Commissione Europea.

  1. Baltico-Adriatico - è uno dei più importanti assi stradali e ferroviari trans-europei che collega il Mar Baltico al Mare Adriatico attraversando zone industrializzate che vanno dalla Polonia meridionale (Slesia superiore) a Vienna e Bratislava, alla Regione delle Alpi orientali e all'Italia settentrionale. La sua realizzazione comprende importanti progetti ferroviari, come la galleria di base del Semmering, la linea ferroviaria del Koralm in Austria e le sezioni transfrontaliere tra Polonia, Repubblica ceca e Slovacchia.
  2. Mare del Nord-Mar Baltico - collega i porti della costa orientale del Baltico con i porti del Mare del Nord. Il corridoio connetterà la Finlandia con l'Estonia con navi traghetto e creerà collegamenti stradali e ferroviari moderni tra i tre Stati baltici, da un lato, e la Polonia, la Germania, i Paesi Bassi e il Belgio, dall'altro. Il corridoio comprende anche collegamenti fluviali tra il fiume Oder e i porti di Germania, Paesi Bassi e Belgio, come il Mittelland-Kanal. Il progetto più importante è il Rail Baltic, una ferrovia europea a scartamento standard tra Tallinn, Riga, Kaunas e la Polonia nordorientale.
  3. Mediterraneo - collega la Penisola iberica con il confine ungro-ucraino costeggiando il litorale mediterraneo della Spagna e della Francia per poi attraversare le Alpi nell'Italia settentrionale in direzione est, toccando la costa adriatica in Slovenia e Croazia, e proseguire verso l'Ungheria. A parte il fiume Po e qualche altro canale nel Norditalia, il corridoio è essenzialmente stradale e ferroviario. I principali progetti ferroviari lungo questo corridoio sono i collegamenti Lione-Torino e la sezione Venezia-Lubiana.
  4. Orientale/Mediterraneo orientale - collega le interfacce marittime del Mare del Nord, Mar Baltico, Mar Nero e Mediterraneo ottimizzando l'uso dei relativi porti e delle rispettive autostrade del mare. Includendo l'Elba come via navigabile interna, permetterà di migliorare le connessioni multimodali tra la Germania settentrionale, la Repubblica ceca, la regione della Pannonia e il sudest dell'Europa. Via mare andrà poi dalla Grecia a Cipro.
  5. Scandinavo-mediterraneo - è un asse nord-sud cruciale per l'economia europea. Attraversando il Mar Baltico dalla Finlandia e dalla Svezia e passando attraverso la Germania, le Alpi e l'Italia, collega i principali centri urbani e porti della Scandinavia e della Germania settentrionale ai centri industrializzati di produzione della Germania meridionale, dell'Austria e del Norditalia e quindi ai porti italiani e della Valletta. I progetti più importanti di questo corridoio sono il collegamento fisso del Fehmarnbelt e la Galleria di base del Brennero, con le rispettive vie di accesso. Il corridoio raggiunge quindi via mare Malta passando dall'Italia meridionale e dalla Sicilia.
  6. Reno-Alpi - costituisce una delle rotte merci più trafficate d'Europa: collega i porti del Mare del Nord di Rotterdam e Anversa con il Mar Mediterraneo a Genova attraversando la Svizzera e passando per alcuni dei principali centri economici della Ruhr renana, le regioni del Reno-Meno-Neckar e l'agglomerazione di Milano. È un corridoio multimodale che include il Reno come via navigabile interna. I principali progetti sono le gallerie di base in Svizzera, in parte già completate, e le loro vie di accesso in Germania e in Italia.
  7. Atlantico - collega la parte occidentale della Penisola iberica e i porti di Le Havre e Rouen a Parigi e quindi a Mannheim/Strasburgo con linee ferroviarie ad alta velocità e linee ferroviarie convenzionali parallele, includendo anche la Senna come via navigabile interna. La dimensione marittima svolge un ruolo cruciale in questo corridoio.
  8. Mare del Nord-Mar Mediterraneo - va dall'Irlanda e dal nord del Regno Unito fino al Mare Mediterraneo nel sud della Francia attraverso i Paesi Bassi, il Belgio e il Lussemburgo. È un corridoio multimodale che comprende acque navigabili interne nel Benelux e in Francia e intende non solo offrire servizi multimodali migliori tra i porti del Mare del Nord, i bacini fluviali della Mosa, del Reno, della Schelda, della Senna, della Saona e del Rodano e i porti di Fos-sur-Mer e Marsiglia, ma anche un'interconnessione migliore tra le isole britanniche e l'Europa continentale.
  9. Reno-Danubio - le arterie fluviali principali sono il Meno e il Danubio, collega le regioni centrali intorno a Strasburgo e Francoforte sul Meno attraverso la Germania meridionale a Vienna, Bratislava e Budapest per arrivare infine al Mar Nero, con una sezione importante tra Monaco di Baviera e Praga, Zilina, Kosice e il confine ucraino.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter bisettimanale con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 4809

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ultime Logistica

Immagine
Gruber serve logistica 4PL per Garda Plast
Martedì 23 Aprile 2019
La società di trasporto altoatesina ha acquisito il ramo d'azienda dedicato alla logistica del Gruppo Garda Plast, specializzato nella produzione di... Leggi tutto...
Immagine
Frode fiscale in coop logistica di Lecco
Martedì 23 Aprile 2019
La Guardia di Finanza della città lombarda ha annunciato l'inchiesta Turn Over sull'uso di cooperative per creare un giro di fatture false per... Leggi tutto...
Immagine
Amazon aprirà seconda logistica a Roma
Venerdì 19 Aprile 2019
Il 19 aprile 2019 il colosso dell'e-commerce ha annunciato che entro il 2019 diventerà operativo centro di smistamento che sorge nella zona... Leggi tutto...
Immagine
Bricofer opera all’Interporto di Rivalta
Venerdì 19 Aprile 2019
La catena del fai da te ha attivato lo hub piemontese, che riceverà un forte aumento di trasporto via terra delle merci dai porti di Genova e dal... Leggi tutto...
Immagine
Gls nella morsa dei sindacati di base
Giovedì 18 Aprile 2019
Il corriere è al centro di alcune vertenze organizzate dal SiCobas e da Usb Settore Logistica. Una riguarda licenziamenti a Piacenza, l'altra gli... Leggi tutto...
Immagine
Armando Borriello presidente di Fedespedi Giovani
Giovedì 18 Aprile 2019
Il 18 aprile 2019 l'associazione degli spedizionieri ha annunciato che il progetto lanciato dalla presidente Silvia Moretto sui giovani ha raccolto... Leggi tutto...
Immagine
Niente cassa integrazione per dipendenti Sgt
Mercoledì 17 Aprile 2019
Durante l'incontro del 15 aprile 2019 tra sindacati e i vertici del corriere lombardo il liquidazione è sfumata l'ipotesi della cassa integrazione.... Leggi tutto...
Immagine
Onorato entra nella logistica automotive
Martedì 16 Aprile 2019
Il 16 aprile 2019 Manta Logistics ha firmato un protocollo d'intesa con la Regione Toscana e il Comune di Piombino per realizzare nel porto una... Leggi tutto...

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed