TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Ferrovie da adeguare per porto di Savona Vado

E-mail Stampa PDF

In vista del nuovo terminal container ligure, il Piemonte investe 14 milioni di euro per elevare il carico assiale dei treni merci sulla Torino-Savona, Fossano-Cuneo e Cuneo-Saluzzo. Con un occhio di riguardo all'interporto di Orbassano.


Savona Vado Ligure  bacino e radaLa sfida del nuovo terminal portacontainer di Savona Vado operativo con la prima fase a dicembre 2019, non può che trovare come contropartita il potenziamento della rete ferroviaria. Per questo motivo la regione Piemonte ha deciso di investire sulle linee più strettamente coinvolte nello scalo portuale ligure e nel suo naturale entroterra logistico piemontese. Per questo ha deciso di ricorrere al Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020 (FSC) per trovare le risorse necessarie. Da questa "cassaforte" usciranno 14 milioni di euro destinati a potenziare le linee Torino-Savona (in particolare la tratta da Fossano a San Giuseppe di Cairo), Fossano-Cuneo e Cuneo-Saluzzo.
Sono previsti interventi esclusivamente nell'ottica di favorire i trasporti merci. Il finanziamento riguarda la progettazione e i successivi interventi per l'adeguamento del carico assiale alla massima categoria, vale a dire quella classificata D4 che consente il transito di un convoglio merci con una massa per asse fino a 22,5 tonnellate (e il valore più alto di massa per metro corrente). Attualmente invece le linee interessate da questo progetto presentano limitazioni che non consentono il transito di treni pesanti o prevedono prescrizioni restrittive. Contestualmente a questi interventi si prevede anche la soppressione di due passaggi a livello a Racconigi e a Cavallermaggiore. Questo perché nonostante gli investimenti fatti nel corso degli anni, restano ancora numerosi gli attraversamenti stradali a raso da sostituire con opere di scavalco o sottopasso. Tra Torino e Fossano si contano dieci passaggi a livello in tutto (due dei quali saranno ora soppressi) e tre tra Fossano e San Giuseppe di Cairo.
Questi interventi hanno come obiettivo quello di valorizzare la vocazione logistica del Piemonte con un occhio attento anche all'interporto di Torino Orbassano ancora alla ricerca di un suo ruolo nonostante l'insediamento sia avvenuto a partire dai primi anni Ottanta. E si pensa a metterlo in rete con il nuovo Savona Vado Gateway che accoglierà la prima portacontainer a dicembre 2019, potenzialmente adatto anche alle navi di ultima generazione da 22mila teu.
L'adeguamento merci delle linee prima indicate è solo un tassello di un programma di potenziamento di ben più vasta portata in Piemonte. Il piano commerciale della rete ferroviaria statale (Rfi) prevede come prima fase entro il 2021 la realizzazione di un nuovo sistema di comando e controllo per gestire la Torino-Genova tra Trofarello e Alessandria. In un orizzonte più lungo, vale a dire 2022-2026, il rinnovo completo degli apparati di comando con posa di fibra ottica tra Carmagnola e San Giuseppe di Cairo. Contestualmente dovrebbero essere realizzate anche due varianti di tracciato a Castello d'Annone e Alessandria.

Piermario Curti Sacchi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1555

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ultime Logistica

Immagine
Pronti gli Incoterms 2020
Giovedì 12 Settembre 2019
L'International Chamber of Commerce (ICC) ha preparato l'aggiornamento delle regole che da novant'anni agevolano gli scambi internazionali delle... Leggi tutto...
Immagine
Trasporto delle merci in prima linea nella Brexit
Giovedì 12 Settembre 2019
L'11 settembre 2019 il Governo britannico ha dovuto pubblicare il rapporto Yellowhammer che prevede le conseguenze dell'uscita senza accordo della... Leggi tutto...
Immagine
Cresce immobiliare logistica nel I semestre 2019
Mercoledì 11 Settembre 2019
Il Borsino di World Capital e Nomisma rileva un leggero rialzo per gli immobili di nuova costruzione, con prestazioni migliori a Milano e Genova. Il... Leggi tutto...
Immagine
Bpost entra in Italia con hub a Milano
Mercoledì 11 Settembre 2019
La società postale belga s'installa in una piattaforma logistica di seimila metri quadrati a Cusago, che sarà il cancello d'ingresso nel mercato... Leggi tutto...
Immagine
Inchiesta sull’Interporto Sud Europa
Martedì 10 Settembre 2019
Il Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha disposto gli arresti domiciliari per l'amministratore delegato della società interportuale, per... Leggi tutto...
Immagine
La rumena Plumb Commissaria UE ai Trasporti
Martedì 10 Settembre 2019
La mattina del 10 settembre 2019, la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen ha annunciato l'elenco dei componenti della nuova... Leggi tutto...
Immagine
Ceva acquisisce trasporto internazionale di Di Gioia
Lunedì 09 Settembre 2019
La filiale italiana della multinazionale logistica ha comunicato il 2 settembre 2019 l'acquisizione del ramo Spedizioni internazionali dell'azienda... Leggi tutto...
Immagine
Trump vuole Poste Usa fuori dall’Unione postale
Giovedì 05 Settembre 2019
Il 17 ottobre 2019 la società postale pubblica statunitense Usps uscirà dall'Unione Postale Universale, dopo 144 anni da suo ingresso. Una... Leggi tutto...

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed