TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Nuova ferrovia per il porto di Capodistria

E-mail Stampa PDF

Il governo sloveno ha approvato ad aprile 2019 la concessione per la costruzione e la gestione del raddoppio su nuova sede dallo scalo istriano a Divača a favore della società 2TDK per 45 anni. I lavori partiranno entro il 2019 e l'apertura all'esercizio è prevista nel 2026, con un costo 1,2 miliardi di euro.


Slovenia treno montagneIl porto di Trieste, che sta vivendo una stagione alquanto positiva, dovrà vedersela con il tradizionale concorrente dietro l'angolo, quello di Capodistria (Koper), soprattutto sul piano delle infrastrutture. Il governo della Slovenia - dopo aver approvato il piano finanziario e quindi dato il via alla nuova linea ferroviaria che collegherà Capodistria con Divača - ora ha emesso il decreto sulla concessione per la costruzione e la gestione a favore della società 2TDK. Si prevede di aprire i cantieri già entro quest'anno e proseguire fino al 2025 con l'entrata in funzione del nuovo tracciato nel 2026. Il costo complessivo dovrebbe sfiorare 1,2 miliardi di euro con finanziamenti statali per oltre 500 milioni, mentre il resto arriverà sia dall'Unione Europea, sia da investitori finanziari con il contributo della banca di sviluppo nazionale sloveno SID Bank. Un finanziamento specifico di circa 200 milioni di euro dovrebbe arrivare anche dall'Ungheria, che è molto interessata al corridoio Mediterraneo.
Questo investimento sarà recuperato attraverso le tariffe d'accesso pagate dalle imprese ferroviarie e dagli operatori che utilizzano la nuova linea. Il governo sloveno, infatti, ha scelto la formula della concessione di costruzione e gestione a favore di 2TDK per la durata di 45 anni. Il concessionario per questo riceverà un canone mensile. Questa società coprirà anche i costi di gestione dell'infrastruttura sostenuti da SŽ (le ferrovie statali della Slovenia). Mentre da noi si discute ancora sull'analisi costi/benefici per quanto riguarda la Torino-Lione, lì il via libera era arrivato all'inizio del 2019 attraverso un rapporto positivo redatto dalla società di consulenza Deloitte. "Il progetto del secondo binario è economicamente sostenibile, perché i benefici economici sono superiori ai costi", aveva dichiarato il ministro delle Infrastrutture Alenka Bratušek all'atto dell'approvazione.
Dal potenziamento della linea ferroviaria Koper-Divača trarranno vantaggio entrambi i corridoi che attraversano il Paese, quello Baltico-Adriatico e quello Mediterraneo, fondamentali nei traffici merci. La nuova linea sarà a binario singolo e andrà a integrarsi a quella esistente, idealmente in un raddoppio a distanza. La linea storica infatti ha forti pendenze e quella nuova avrà invece un tracciato decisamente più favorevole con impegnative opere civili che comprendono diversi tunnel costruiti già con l'ipotesi futura di ospitare un secondo binario di raddoppio. Attualmente il tratto è lungo 45 chilometri. L'obiettivo è quello di ridurlo a meno di 30 chilometri. In questo modo saranno eliminati i colli di bottiglia lungo il tragitto che ne limitano le potenzialità. Secondo alcune proiezioni, una volta terminati i lavori, il numero dei treni che quotidianamente percorreranno la linea salirà da 90 a 220 e la velocità media di percorrenza passerà da 75 a 160 chilometri orari.

Piermario Curti Sacchi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1310

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ultime Logistica

Immagine
Archimed acquisisce Bomi in logistica sanitaria
Martedì 18 Giugno 2019
A giugno annunciato il passaggio di mano di una delle aziende italiane specializzata in trasporti e logistica di farmaci e prodotti biomedicali, che... Leggi tutto...
Immagine
Piattaforma Gefco a udine per automotive
Venerdì 14 Giugno 2019
La società logistica francese ha aperto a giugno 2019 un impianto dedicato alla rete di vendita di ricambi auto Dealernet. Leggi tutto...
Immagine
Sciopero dei sindacati di base alla Gls Enterprise
Mercoledì 12 Giugno 2019
L'11 giugno 2019 le sigle SiCobas e Adl Cobas hanno organizzato uno sciopero nazionale dei facchini e degli autisti del corriere espresso, che ha... Leggi tutto...
Immagine
Incidente nella movimentazione merci di Malpensa
Mercoledì 12 Giugno 2019
Il 12 giugno 2019 un operaio di 49 anni è stato schiacciato da un carrello elevatore nella piattaforma Dhl dello scalo aereo milanese. I sindacati... Leggi tutto...
Immagine
Albini & Pitigliani cresce in Spagna
Martedì 11 Giugno 2019
La casa di spedizioni italiana ha costituito una joint venture con BCN Euroexpress Iberica per il trasporto internazionale. Leggi tutto...
Immagine
Poste rafforza alleanza con Amazon
Lunedì 10 Giugno 2019
Il 10 giugno 2019 la società portale italiana annuncia nuovi servizi di consegna dedicati al colosso del commercio elettronico, che prevede l'invio... Leggi tutto...
Immagine
La logistica di Mercedes a Capena
Venerdì 07 Giugno 2019
Il costruttore tedesco concentra in una grande piattaforma alle porte di Roma la gestione dei ricambi delle autovetture e dei camion per tutta... Leggi tutto...
Immagine
Sindacati preoccupati per Ceva in Italia
Giovedì 06 Giugno 2019
All'inizio di giugno 2019 le tre sigle confederali hanno diffuso un comunicato che esprime preoccupazione per la situazione aziendale della filiale... Leggi tutto...

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed