TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Incertezza sui pedaggi autostrade del 2019

E-mail Stampa PDF

Non è ancora chiaro se e di quanto aumenteranno i costi delle autostrade italiane il prossimo anno. Circolano dei valori, che però il ministero dei Trasporti smentisce parzialmente. Assotir chiede chiarezza e riduzioni piuttosto che aumenti.


Autostrada A14 traffico camionAumenteranno il 1° dicembre 2019 i pedaggi delle autostrade italiane? E il caso positivo, di quanto? Al 23 dicembre non possiamo fornire una risposta certa. Da un alto, alcune testate giornalistiche danno per certi gli aumenti, azzardando perfino delle percentuali, dall'altro il ministero dei Trasporti smentisce, affermando che nulla è ancora approvato. Secondo Il Fatto Quotidiano, il principale gestore autostradale, Autostrade per l'Italia, avrebbe ottenuto un aumento dello 0,81%, contro una richiesta dello 0,6%. e ciò nonostante lo stesso ministro dei Trasporti abbia duramente criticato questa società, che gestisce anche l'A10 dove è avvenuto il crollo del ponte Morandi, minacciando, anche recentemente, di toglierle la concessione. Il giornale afferma di avere letto la relazione trasmessa dal ministero dei Trasporti a quello del Tesoro relativa proprio agli adeguamenti dei pedaggi autostradali. Altri aumenti riportati dal Fatto quotidiano riguardano la Società Autostrada Tirrenica (+1,17% a fronte di una richiesta variabile tra 27,3% e 36,4%), la Tangenziale di Napoli (1,21% a fronte di una richiesta dell'1,82%), il Raccordo Autostradale Valle d'Aosta (6,32% a fronte di una richiesta del 6,32%), la Strada dei Parchi (5,59% contro una richiesta del 6,94%).
Dopo la diffusione di queste cifre, il ministero dei Trasporti precisa che si basano su "documenti ricognitivi" e che non è ancora stato deciso nulla, aggiungendo che "si sta lavorando per arrivare a una sterilizzazione più ampia possibile della dinamica dei pedaggi". L'associazione dell'autotrasporto Assotir chiede invece chiarezza sugli aumenti perché "la questione dei pedaggi riveste un'importanza primaria perché costituisce una posta di bilancio per le nostre aziende essenziale, rappresentando, in molti casi, circa il 10% del totale dei costi di un'impresa di autotrasporto". L'associazione afferma che " siamo di fronte ad uno scenario confuso, che non fa presagire niente di buono. E desta stupore, abbassati i riflettori della cronaca, una certa lontananza dal tema sia della politica che del mondo associativo". Assotir si aspetta "come minimo, che l'anno prossimo non ci siano aumenti. Non a caso è stata recentemente assegnata, da questo Governo, all'ART (Autorità di Regolazione dei Trasporti) la competenza di valutare la congruità dei livelli tariffari delle autostrade italiane. Anzi, sarebbe logico aspettarsi qualche riduzione, come compensazione dei maggiori oneri ingiustamente sostenuti in passato dagli utenti. In ogni caso, quel che appare inaccettabile è un nuovo aumento".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1960

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ultime Logistica

Immagine
Cma Cgm conquista Ceva Logistics
Martedì 19 Marzo 2019
Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, la mattina del 19 marzo 2019 la società logistica ha ufficialmente dichiarato che la compagnia marittima... Leggi tutto...
Immagine
Gefco scorpora le attività Overseas
Lunedì 18 Marzo 2019
La società logistica francese annuncia che la filiale italiana cederà il ramo d'azienda delle spedizioni internazionali alla nuova società Gefco... Leggi tutto...
Immagine
Msc acquisisce due spedizionieri
Venerdì 15 Marzo 2019
Il gruppo fondato da Aponte ha assunto il controllo delle società di spedizione Atlantic Speditions e Searunner Shipping Leggi tutto...
Immagine
Prosegue lo sciopero alla Dhl
Venerdì 15 Marzo 2019
Anche il 15 marzo 2019 facchini e autisti che lavorano per conto del trasportatore tedesco hanno svolto presidi davanti ad alcune piattaforme... Leggi tutto...
Immagine
Grendi serve logistica Barilla in Sardegna
Venerdì 15 Marzo 2019
Il Gruppo alimentare ha affidato alla società genovese le attività di stoccaggio e distribuzione sull'isola dell'intera gamma dei suoi prodotti. Leggi tutto...
Immagine
Continua a frenare il trasporto italiano
Giovedì 14 Marzo 2019
La nota congiunturale di Confetra relativa al secondo semestre del 2018 conferma il rallentamento della crescita rilevato nei primi sei mesi, che... Leggi tutto...
Immagine
Arrestato per frode fiscale titolare dell’interporto di Maddaloni
Giovedì 14 Marzo 2019
Il 14 marzo 2019 la Procura di Santa Maria Capua Vetere ha arrestato Giuseppe Barletta, amministratore del Gruppo che gestisce l'Interporto Sud... Leggi tutto...
Immagine
La logistica cerca nuove competenze
Mercoledì 13 Marzo 2019
Si apre una fase d'innovazione che non prevede solo tecnologia e robot, perché la presenza dell'uomo sarà ancora fondamentale. Il comparto richiede... Leggi tutto...

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed