TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

L’appello degli imprenditori per la SS76

E-mail Stampa PDF

I massimi dirigenti della Confartigianato Ancona, Pesaro e Urbino si sono riuniti per analizzare le gravi conseguenze che il blocco dei cantieri della Statale 76 sta recando ad Umbria e Marche, mentre il costruttore Astaldi è in concordato in continuità aziendale.


Statale 76 galleria valico Fossato cartelli RegioniLa strada statale 76 della Val d'Esino (SS 76), detta anche Strada di Francesco, si snoda nei territori dell'Umbria e delle Marche, di cui costituisce uno dei principali assi viari e, insieme con la SS 318, consente il collegamento tra Ancona e Perugia. Secondo i dirigenti e segretari di Confartigianato Ancona, Pesaro e Urbino, Confartigianato Marche e Umbria e Confartigianato Trasporti Marche, il mancato completamento della tratta Fabriano-Serra San Quirico e Fabriano-Fossato di Vico crea notevoli difficoltà all'autotrasporto, e non solo.
Il rischio di ricadere in un'altra incompiuta infrastruttura italiana è molto elevato, senza dimenticare le attuali conseguenze: incidenti stradali e rallentamenti nella circolazione, soprattutto dei mezzi pesanti che sfruttano la direttrice per collegare l'Adriatico con l'Umbria e le Marche. L'appello degli imprenditori si rivolge proprio alle due Regioni affinché intervengano nei confronti di Quadrilatero Marche Umbria Spa – la società controllata daAnas. che ha gestito il progetto – e del Governo, che tramite il Cipe (Comitato interministeriale per l'approvazione economica) ha autorizzato il completamento dell'opera assicurandone la copertura economica. Però, secondo Confartigianato la situazione rimane bloccata, i lavori non riprendono e a risentirne è lo sviluppo del sistema economico umbro-marchigiano, soprattutto le zone turistiche, agricole e industriali dell'entroterra che rischiano un preoccupante isolamento.
Inoltre, in questo scenario, si inserisce la complicata situazione della società di costruzioni Astaldi. L'impresa, incaricata dei lavori sulla SS76 nel tratto fabrianese della Quadrilatero, si trova in concordato in continuità aziendale e rappresenta la vera incognita da cui può dipendere sia la realizzazione della strada statale, sia il futuro di diverse aziende (strategiche per la conclusione dei lavori) che vantano crediti per milioni di euro.

Davide Debernardi

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio fonte Anas
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1070

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ultime Logistica

Immagine
Due arresti per frode nella logistica a Firenze
Lunedì 21 Gennaio 2019
All'alba del 18 gennaio 2019, la Guardia di Finanza ha eseguito l'arresto di due imprenditori accusati di avere frodato il Fisco tramite un sistema... Leggi tutto...
Immagine
Inizia la guerra per la conquista di Panalpina?
Lunedì 21 Gennaio 2019
Secondo la società di ricerca TransportIntelligence, l'offerta di Dsv per acquisire il controllo della società di spedizione e logistica svizzera... Leggi tutto...
Immagine
Punto Franco nell'area logistica Bagnoli di Trieste
Venerdì 18 Gennaio 2019
Il 18 gennaio 2018, l'ASP del Mare Adriatico Orientale ha annunciato che la nuova area logistica retroportuale di proprietà dell'Interporto di... Leggi tutto...
Immagine
Nuovo responsabile P3 per Europa occidentale
Venerdì 18 Gennaio 2019
Il 16 gennaio 2018 P3 Logistic Parks ha annunciato la nomina di Andrea Amoretti come Head of Construction per l'area Europa Occidentale, che mostra... Leggi tutto...
Immagine
Sofrilog potenzierà logistica in Marocco
Giovedì 17 Gennaio 2019
La società francese specializzata nello stoccaggio e nel trasporto di prodotti a temperatura controllata aprirà entro il 2020 una piattaforma con... Leggi tutto...
Immagine
Spedizionieri GB si preparano alla Brexit
Mercoledì 16 Gennaio 2019
Il giorno dopo il voto che ha bocciato in Gran Bretagna l'accordo sull'uscita dall'Unione Europea, l'associazione britannica Bifa invita gli... Leggi tutto...
Immagine
GB boccia accordo Brexit, incognite per la logistica
Mercoledì 16 Gennaio 2019
La sera del 15 gennaio 2019, il Parlamento britannico ha respinto con ampia maggioranza la bozza dell'accordo firmato dal Primo ministro Theresa May... Leggi tutto...
Immagine
Corte UE conferma annullamento divieto acquisto di Tnt da Ups
Mercoledì 16 Gennaio 2019
Il 16 gennaio 2019 la Corte di Giustizia dell'Unione Europea ha confermato l'annullamento della decisione dell'Antitrust che ha bloccato... Leggi tutto...

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed