TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Nuove regole UE sui pedaggi per camion

E-mail Stampa PDF

Il 24 ottobre 2018, il Parlamento Europeo ha approvato un progetto di Direttiva che impone ai Paesi comunitari di applicare una tariffa basata sulla distanza invece che sul tempo, secondo il principio che chi inquina paga.

Autostrada Brennero casello vuotoOggi in Europa sono in vigore diversi modi per far pagare i pedaggi stradali ai veicoli industriali: alcuni sono basati sulla percorrenza, altri sul tempo (per esempio, forfait settimanali, mensili o annuali). In futuro, invece, tutti i pedaggi dovranno basarsi sui chilometri effettivamente percorsi. Lo ha deciso il Parlamento Europeo, stabilendo che le nuove norme si applicheranno ai veicoli con massa complessiva superiore a 2,4 tonnellate e a gli autobus dal 2023 e a quelli veicoli leggeri dal 2027.
Lo scopo di questa Direttiva, spiega l'Europarlamento, è "contribuire al conseguimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni di CO2 dell'UE nel settore dei trasporti e a rendere più equi i diritti di utenza stradale", applicando il principio "chi più inquina più paga". La Direttiva prevede anche che i pedaggi dovranno basarsi sulla quantità di CO2 emessa e sulla categoria del veicolo, con lo scopo d'incoraggiare l'uso dei veicoli con le emissioni più basse.
La Direttiva approvata il 24 ottobre dall'Europarlamento prevede anche un crono-programma per applicare gradualmente alcune norme sui pedaggi. La prima scadenza è nel 2020 e serve a eliminare le esenzioni consentite dalle norme attuali e impone che il pedaggio stradale dovrà essere applicato a tutti i veicoli industriali, mentre le norme attuali consentono l'esenzione ai veicoli con massa complessiva fino a 12 tonnellate. Dal 2021, se uno Stato applicherà un pedaggio per i veicoli industriali, dovrà stabilire un pedaggio che prenda in considerazione i costi esterni, ossia quelli prodotti all'ambiente per l'inquinamento atmosferico o acustico causato dal traffico. Infine, dal 2026 la Direttiva impone che se un pedaggio per i costi esterni viene applicato a un qualsiasi tratto di strada, questo dovrà essere applicato a tutte le categorie di veicoli.
La Direttiva consente ai singoli Paesi di fissare sconti sui pedaggi in determinate situazioni, come per esempio per chi usa abitualmente veicoli leggeri in zone non densamente popolate o nelle periferie delle città. Dopo l'approvazione dell'Europarlamento inizieranno i negoziati con il Consiglio dei ministri europeo.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1378

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ultime Logistica

Immagine
Due arresti per frode nella logistica a Firenze
Lunedì 21 Gennaio 2019
All'alba del 18 gennaio 2019, la Guardia di Finanza ha eseguito l'arresto di due imprenditori accusati di avere frodato il Fisco tramite un sistema... Leggi tutto...
Immagine
Inizia la guerra per la conquista di Panalpina?
Lunedì 21 Gennaio 2019
Secondo la società di ricerca TransportIntelligence, l'offerta di Dsv per acquisire il controllo della società di spedizione e logistica svizzera... Leggi tutto...
Immagine
Punto Franco nell'area logistica Bagnoli di Trieste
Venerdì 18 Gennaio 2019
Il 18 gennaio 2018, l'ASP del Mare Adriatico Orientale ha annunciato che la nuova area logistica retroportuale di proprietà dell'Interporto di... Leggi tutto...
Immagine
Nuovo responsabile P3 per Europa occidentale
Venerdì 18 Gennaio 2019
Il 16 gennaio 2018 P3 Logistic Parks ha annunciato la nomina di Andrea Amoretti come Head of Construction per l'area Europa Occidentale, che mostra... Leggi tutto...
Immagine
Sofrilog potenzierà logistica in Marocco
Giovedì 17 Gennaio 2019
La società francese specializzata nello stoccaggio e nel trasporto di prodotti a temperatura controllata aprirà entro il 2020 una piattaforma con... Leggi tutto...
Immagine
Spedizionieri GB si preparano alla Brexit
Mercoledì 16 Gennaio 2019
Il giorno dopo il voto che ha bocciato in Gran Bretagna l'accordo sull'uscita dall'Unione Europea, l'associazione britannica Bifa invita gli... Leggi tutto...
Immagine
GB boccia accordo Brexit, incognite per la logistica
Mercoledì 16 Gennaio 2019
La sera del 15 gennaio 2019, il Parlamento britannico ha respinto con ampia maggioranza la bozza dell'accordo firmato dal Primo ministro Theresa May... Leggi tutto...
Immagine
Corte UE conferma annullamento divieto acquisto di Tnt da Ups
Mercoledì 16 Gennaio 2019
Il 16 gennaio 2019 la Corte di Giustizia dell'Unione Europea ha confermato l'annullamento della decisione dell'Antitrust che ha bloccato... Leggi tutto...

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed