TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Brebemi sperimenterà il camion col trolley

E-mail Stampa PDF

La società che gestisce l'autostrada A35 Milano-Brescia ha presentato il progetto che sarà attuato entro il 2022 per sperimentare dal punto di vista operativo ed economico l'elettrificazione di tre chilometri per senso di marcia.


Scania pantografo Ernst Express articolato strada elettrificataDopo la Svezia e la Germania, il camion con il trolley arriverà anche in Italia sull'autostrada A35. Lo ha annunciato in un convegno sulla mobilità elettrica delle merci che si è svolto a Brescia l'8 settembre 2018 il presidente della società autostradale Brebemi, Francesco Bettoni. I collaboratori operativi della sperimentazione sono Siemens, che costruirà l'infrastruttura di elettrificazione, e Scania, che fornirà i veicoli. Il costruttore svedese di veicoli industriali è già impegnato nel primo programma sperimentale attuato in Svezia. In concreto, sarà realizzata una linea elettrica aerea sulla prima corsia dell'autostrada A35 lungo tre chilometri per senso di marcia tra gli svincoli di Calcio e Romano di Lombardia. La linea di contatto, alta 5,5 metri, opererà in corrente continua da 600-750V. La Brebemi annuncia che i lavori inizieranno nel 2020 e l'esercizio potrà avvenire tra il 2021 e il 2022.
"Una volta verificate efficienza, efficacia e sostenibilità economica di questa soluzione, nonché stabilita una chiara programmazione sovra-nazionale che vada nella sua direzione, si potrà procedere ad una seconda fase che prevede l'elettrificazione della A35 in tutta la sua lunghezza, congiuntamente alla commercializzazione dei veicoli e dei relativi dispositivi per l'utilizzo della linea elettrificata", spiega Brebemi in una nota. Il presidente della società ha anche aggiunto che questo progetto permette all'autostrada di "inserirsi in una economia circolare, in cui anche l'energia elettrica verrà prodotta accanto alla A35".
Gli Scania che parteciperanno alla sperimentazione hanno una catena cinematica ibrida, il cui motore elettrico è alimentato dalla linea aerea tramite un pantografo. Il camion può viaggiare con il solo motore diesel, ma quando si allinea con una linea elettrica, l'autista preme un pulsante e si alza il pantografo, che quando entra in contatto con la catenaria avvia automaticamente l'alimentazione elettrica. Se l'autista lascia la corsia elettrificata, per un sorpasso o per uscire dall'autostrada, il pantografo scende in modo automatico e la trazione passa al motore diesel oppure continuare con l'elettrico fino all'esaurimento della carica nelle batterie.
"Siamo pronti a collaborare con A35 Brebemi per dare vita alla prima autostrada elettrificata in Italia, un progetto rivoluzionario destinato a cambiare per sempre la concezione del trasporto su gomma", ha dichiarato Franco Fenoglio, presidente e amministratore delegato di Italscania. "La collaborazione di Scania con A35 Brebemi, Siemens e tutti gli interlocutori coinvolti in questo progetto dimostra come solo attraverso la cooperazione con partner strategici riusciremo ad accelerare il processo di cambiamento verso un sistema di trasporto sostenibile. Lo sviluppo della prima autostrada elettrificata in Italia, una delle prime in Europa, è un esempio di grande eccellenza sul fronte dell'innovazione: un motivo di grande orgoglio per il nostro Paese".
Al convegno di Brescia hanno partecipato anche rappresentanti di due imprese di autotrasporto e logistica che hanno piattaforme vicino all'autostrada A35, Brivio&Viganò e Italtrans. Entrambe le aziende hanno dichiarato l'interesse per questo progetto, anche se non hanno precisato come intendono parteciparvi. "Il progetto CAL-Brebemi è una nuova sfida e cercheremo di parteciparvi in veste di protagonisti nelle diverse fasi, fiduciosi anche nei positivi risvolti economici che questo potrà significare per le aziende del nostro settore", ha affermato Germano Bellina, amministratore delegato di Italtrans, mentre Mauro Brivio, amministratore delegato di Brivio&Viganò ha detto che "sicuramente la possibile sostituzione dell'elettricità al gasolio promette di portare marginalità alle aziende di trasporto, considerando che il gasolio pesa all'incirca il 30% sui costi aziendali, e nel contempo contribuirà a rendere la logistica sempre più sostenibile".
Per valutare i risultati della sperimentazione, Brebemi ha coinvolto anche l'Università Bocconi - che seguirà la parte logistica e cercherà di stabilire un modello di business, definendo anche l'estensione minima della rete autostradale che lo renda sostenibile dal punto di vista economico – e il Politecnico di Milano per la parte tecnologica. Brebemi intende chiedere anche un co-finanziamento comunitario, che potrebbe coprire fino alla metà dei costi.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1561

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ultime Logistica

Immagine
Due arresti per frode nella logistica a Firenze
Lunedì 21 Gennaio 2019
All'alba del 18 gennaio 2019, la Guardia di Finanza ha eseguito l'arresto di due imprenditori accusati di avere frodato il Fisco tramite un sistema... Leggi tutto...
Immagine
Inizia la guerra per la conquista di Panalpina?
Lunedì 21 Gennaio 2019
Secondo la società di ricerca TransportIntelligence, l'offerta di Dsv per acquisire il controllo della società di spedizione e logistica svizzera... Leggi tutto...
Immagine
Punto Franco nell'area logistica Bagnoli di Trieste
Venerdì 18 Gennaio 2019
Il 18 gennaio 2018, l'ASP del Mare Adriatico Orientale ha annunciato che la nuova area logistica retroportuale di proprietà dell'Interporto di... Leggi tutto...
Immagine
Nuovo responsabile P3 per Europa occidentale
Venerdì 18 Gennaio 2019
Il 16 gennaio 2018 P3 Logistic Parks ha annunciato la nomina di Andrea Amoretti come Head of Construction per l'area Europa Occidentale, che mostra... Leggi tutto...
Immagine
Sofrilog potenzierà logistica in Marocco
Giovedì 17 Gennaio 2019
La società francese specializzata nello stoccaggio e nel trasporto di prodotti a temperatura controllata aprirà entro il 2020 una piattaforma con... Leggi tutto...
Immagine
Spedizionieri GB si preparano alla Brexit
Mercoledì 16 Gennaio 2019
Il giorno dopo il voto che ha bocciato in Gran Bretagna l'accordo sull'uscita dall'Unione Europea, l'associazione britannica Bifa invita gli... Leggi tutto...
Immagine
GB boccia accordo Brexit, incognite per la logistica
Mercoledì 16 Gennaio 2019
La sera del 15 gennaio 2019, il Parlamento britannico ha respinto con ampia maggioranza la bozza dell'accordo firmato dal Primo ministro Theresa May... Leggi tutto...
Immagine
Corte UE conferma annullamento divieto acquisto di Tnt da Ups
Mercoledì 16 Gennaio 2019
Il 16 gennaio 2019 la Corte di Giustizia dell'Unione Europea ha confermato l'annullamento della decisione dell'Antitrust che ha bloccato... Leggi tutto...

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed