TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Distributori carburanti chiusi il 26 giugno 2018

E-mail Stampa PDF

Tre associazioni dei gestori degli impianti di rifornimento dei carburanti hanno proclamato la chiusura delle pompe per 24 ore contro l'obbligo della fatturazione elettronica che entrerà in vigore il 1° luglio.


Erogatori carburante gasolio benzinaFaib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio hanno indetto il fermo nazionale di distributori di carburante sulla rete ordinaria e su quella autostradale per l'intera giornata di martedì 26 giugno per chiedere il rinvio dell'obbligo di fattura elettronica nelle vendite ai soggetti Iva dal 1° luglio 2018 al 1° gennaio 2019. In una nota, Figisc/Anisa (aderente a Confcommercio) spiega che "la categoria - già peraltro gravata di questioni ormai strutturali irrisolte e giacenti inutilmente da tempo presso il ministero dello Sviluppo Economico – si è trovata ad essere 'prescelta' per 'sperimentare' in anticipo su tutte le altre l'entrata in vigore di una serie di obblighi che appare davvero superfluo affermare quanto siano, nel caso specifico, tecnicamente di improbabile applicazione (gli impianti della rete distributiva italiana, di cui i gestori non sono mai proprietari, sono in larghissima parte inefficienti e comunque non dotati delle caratteristiche logistiche e tecnologiche necessarie)".
L'associazione denuncia anche che "grazie alla combinazione di una serie di fattori (novità introdotte, scadenze ravvicinate, ritardo dell'Amministrazione, inefficienza della rete distributiva), si assiste al proliferare di soggetti (dalle banche, ai privati) che ritengono di poter essere i veri beneficiari di tale normativa, proponendo al mercato 'soluzioni' con un livello di onerosità per il gestore del tutto ingiustificato". Inoltre, prosegue la nota "il credito di imposta introdotto a parziale compensazione degli 'oneri aggiuntivi' e quantificato nel 50% del costo delle commissioni imposte dal sistema bancario ai gestori sulle transazioni effettuate con carte di credito/debito (commissioni che in condizioni 'normali' pesano tra il 35% ed il 50% del margine lordo del gestore e tenuto conto del fatto che sul prezzo di un litro di carburante grava oltre il 60% di accise a favore dello Stato), è stato di fatto 'sterilizzato' per l'effetto combinato, da una parte, della previsione normativa che rende tassabile tale credito e, dall'altra, della decisione del sistema bancario stesso (a cominciare dal 'monopolista' Nexi) di raddoppiare il costo delle commissioni al momento della pubblicazione in Gazzetta della norma".

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 2912

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ultime Logistica

Immagine
Sofrilog potenzierà logistica in Marocco
Giovedì 17 Gennaio 2019
La società francese specializzata nello stoccaggio e nel trasporto di prodotti a temperatura controllata aprirà entro il 2020 una piattaforma con... Leggi tutto...
Immagine
Spedizionieri GB si preparano alla Brexit
Mercoledì 16 Gennaio 2019
Il giorno dopo il voto che ha bocciato in Gran Bretagna l'accordo sull'uscita dall'Unione Europea, l'associazione britannica Bifa invita gli... Leggi tutto...
Immagine
GB boccia accordo Brexit, incognite per la logistica
Mercoledì 16 Gennaio 2019
La sera del 15 gennaio 2019, il Parlamento britannico ha respinto con ampia maggioranza la bozza dell'accordo firmato dal Primo ministro Theresa May... Leggi tutto...
Immagine
Corte UE conferma annullamento divieto acquisto di Tnt da Ups
Mercoledì 16 Gennaio 2019
Il 16 gennaio 2019 la Corte di Giustizia dell'Unione Europea ha confermato l'annullamento della decisione dell'Antitrust che ha bloccato... Leggi tutto...
Immagine
DSV parte alla conquista di Panalpina
Mercoledì 16 Gennaio 2019
La mattina del 16 gennaio 2019, la società logistica danese ha confermato di avere inviato al Board of Directors della concorrente svizzera... Leggi tutto...
Immagine
Appello ribalta sentenza sui rider
Lunedì 14 Gennaio 2019
I Giudici di secondo grado di Torino hanno accolto una buona parte delle richieste dei fattorini di Foodora che erano state integralmente respinte... Leggi tutto...
Immagine
Marenzana acquisisce Effepierre Multiservizi
Lunedì 14 Gennaio 2019
La società di autotrasporto alessandrina ha completato l'acquisizione di quella milanese, che continuerà a operare con il proprio marchio. Leggi tutto...
Immagine
Martico acquisisce Clerici Logistics
Venerdì 11 Gennaio 2019
La società spagnola annuncia l'acquisizione del 70% del capitale della impresa logistica italiana. Alfonso Clerici rimane amministratore delegato e... Leggi tutto...

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed