TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Finlandia progetta una ferrovia artica

E-mail Stampa PDF

Il ministero dei Trasporti finlandese studia una nuova linea ferroviaria diretta verso l'Oceano Artico che potrebbe passare Oulu, Rovaniemi e Kirkenes, potenziando il collegamento con la parte artica dell'Europa.


Finlandia treno merci VR neveLa linea ferroviaria partirebbe da Oulu, città situata al centro della Finlandia, dirigersi verso nord fino a Rovaniemi, il capoluogo della Lapponia, per poi piegare verso est per raggiungere Kirkenes, città posta nella punta orientale della Norvegia, sull'Oceano Artico e al confine con la Russia, che diventerebbe così la stazione ferroviaria più settentrionale dell'Europa. Il progetto richiede anche la collaborazione della Norvegia. "La ferrovia artica è un importante progetto europeo che stringerebbe il legame tra la parte artica settentrionale e il resto del continente", spiega Anne Berner, ministra finlandese di Trasporti e il suo omologo norvegese, Ketil Solvik-Olsen, ha risposto che "non vediamo l'ora di contribuire al gruppo di lavoro che esplora ulteriori opzioni relative a questa linea".
Nel luglio del 2017, il ministero dei Trasporti finlandese ha incaricato l'Agenzia dei Trasporti di condurre uno studio sulla ferrovia artica e sono emersi cinque tracciati alternativi, tra i quali è stato scelto quello tra Oulu, Rovaniemi e Kirkenes. Le rotte sono tutte fattibili dal punto di vista tecnico e le differenze riguardano soprattutto gli aspetti economici e finanziari. Le altre rotte sono Tornio-Narvik, Kolari-Narvik, Kolari-Tromsø, Rovaniemi-Kirkenes e Kemijärvi-Alakurtti-Murmansk. È stata inoltre esaminata una alternativa basata sull'uso di veicoli ad alta capacità di trasporto.
La Finlandia vede questa ferrovia come un'alternativa per il proprio import-export, tenendo anche conto che i cambiamenti climatici renderanno più navigabile l'Oceano Artico e attiveranno una rotta marittima con l'Asia, già battezzata la Via della Seta Artica, ma anche con l'Oceano Atlantico. Gli studi finlandesi mostrano che sulla ferrovia artica potranno viaggiare minerali, prodotti ittici, legno grezzo e lavorato, risorse naturali della regione del Barents, più i beni che transiteranno nel passaggio di nord-est.
I costi variano molto in funzione della lunghezza e del tipo di terreno con una forcella tra 07 e 7,4 miliardi di euro. Quelli della rotta per Kirkenes sono stimati in 2,9 miliardi di euro. Per quanto riguarda i ricavi, lo studio ammette che bisogna pensare a un orizzonte temporale lungo, perché non è ancora certo il potenziale di trasporto, che dipende anche dallo sviluppo economico delle regioni attraversare. Invece lo studio non ha affrontato l'impatto sociale sui Sami, ossia gli abitanti della Lapponia, che vino dell'allevamento delle renne. É anche aperto il capitolo dell'impatto ambientale, rimandato a una seconda fase.
Il prossimo passo avverrà tramite un gruppo di lavoro tra norvegesi e finlandesi, che esaminerà questioni ambientali, procedure di autorizzazione, costi e struttura e modello finanziario. La scadenza per il lavoro del gruppo è il 31 dicembre 2018. Ulteriori studi sul percorso saranno inclusi nel lavoro sul piano regionale per la Lapponia settentrionale

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1493

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ultime Logistica

Immagine
Spedizionieri GB si preparano alla Brexit
Mercoledì 16 Gennaio 2019
Il giorno dopo il voto che ha bocciato in Gran Bretagna l'accordo sull'uscita dall'Unione Europea, l'associazione britannica Bifa invita gli... Leggi tutto...
Immagine
GB boccia accordo Brexit, incognite per la logistica
Mercoledì 16 Gennaio 2019
La sera del 15 gennaio 2019, il Parlamento britannico ha respinto con ampia maggioranza la bozza dell'accordo firmato dal Primo ministro Theresa May... Leggi tutto...
Immagine
Corte UE conferma annullamento divieto acquisto di Tnt da Ups
Mercoledì 16 Gennaio 2019
Il 16 gennaio 2019 la Corte di Giustizia dell'Unione Europea ha confermato l'annullamento della decisione dell'Antitrust che ha bloccato... Leggi tutto...
Immagine
DSV parte alla conquista di Panalpina
Mercoledì 16 Gennaio 2019
La mattina del 16 gennaio 2019, la società logistica danese ha confermato di avere inviato al Board of Directors della concorrente svizzera... Leggi tutto...
Immagine
Appello ribalta sentenza sui rider
Lunedì 14 Gennaio 2019
I Giudici di secondo grado di Torino hanno accolto una buona parte delle richieste dei fattorini di Foodora che erano state integralmente respinte... Leggi tutto...
Immagine
Marenzana acquisisce Effepierre Multiservizi
Lunedì 14 Gennaio 2019
La società di autotrasporto alessandrina ha completato l'acquisizione di quella milanese, che continuerà a operare con il proprio marchio. Leggi tutto...
Immagine
Martico acquisisce Clerici Logistics
Venerdì 11 Gennaio 2019
La società spagnola annuncia l'acquisizione del 70% del capitale della impresa logistica italiana. Alfonso Clerici rimane amministratore delegato e... Leggi tutto...
Immagine
Grimaldi acquista grande area a Livorno
Venerdì 11 Gennaio 2019
Il gruppo armatoriale napoletano si insedierà su circa 115mila metri quadrati destinati ad attività di logistica automotive, che sorge sull'ex... Leggi tutto...

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed