TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Rinviate a maggio 2018 decisioni sul Brennero

E-mail Stampa PDF

Il Brenner Meeting del 5 febbraio 2018 non ha preso alcun provvedimento sulla limitazione dei veicoli industriali lungo l'asse che collega Italia e Germania tramite l'Austria.


Autostrada Brennero viadotto alto camionIl vertice europeo sul traffico merci lungo l'asse del Brennero ha discusso le richieste di limitare il numero dei veicoli industriali, ma non ha preso decisioni. I partecipanti – ossia i ministri dei Trasporti di Italia, Austria e Germania e i presidenti della Baviera, Tirolo, Alto Adige e Trentino – hanno preso tempo, decidendo d'istituire un gruppo di lavoro che valuterà gli aspetti legali, infrastrutturali ed economici degli eventuali provvedimenti, dandosi un nuovo appuntamento a maggio a Innsbruck. L'obiettivo è stabilire interventi entro la fine di quest'anno.
Il punto di partenza della riunione è il documento varato dall'Euregio, dove si afferma che "con oltre 11 milioni di transiti, di cui 2,2 milioni di veicoli pesanti, il Brennero è ormai giunto al limite delle proprie capacità infrastrutturali". Per contenere l'aumento del traffico stradale, l'Euregio propone un pacchetto d'interventi che comprende il pedaggio di corridoio, l'armonizzazione dei sistemi ferroviari per rendere il trasporto su rotaia più attraente, l'istituzione di un punto di controllo dei mezzi pesanti al confine del Brennero per chi proviene da sud e il potenziamento dell'autostrada viaggiante RoLa.
Il presidente della Provincia autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher, sostiene che "nel breve periodo è necessario e irrinunciabile intervenire in maniera incisiva per limitare sia il traffico di transito che il traffico deviato, ovvero quello attirato lungo il Brennero da tariffe e fattori di costo che rendono questo valico più conveniente rispetto agli altri dell'arco alpino".
Oggi il 71% del traffico avviene su strada e il 29% su rotaia e l'Euregio intende arrivare al 50/50 entro il 2017, quando entrerà in funzione la galleria di base del Brennero. Quindi, l'obiettivo successivo sarà arrivare al 70% su rotaia e 30% su strada. La proposta più controversa, promossa da Bolzano ma avversata dalla Baviera è istituire un sistema di monitoraggio in grado di fissare un tetto superato il quale limitare i transiti. E proprio questo contrasto potrebbe avere portata alla pausa di riflessione, per cercare un accordo tra le regioni alpine.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 1512

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ultime Logistica

Immagine
Due arresti per frode nella logistica a Firenze
Lunedì 21 Gennaio 2019
All'alba del 18 gennaio 2019, la Guardia di Finanza ha eseguito l'arresto di due imprenditori accusati di avere frodato il Fisco tramite un sistema... Leggi tutto...
Immagine
Inizia la guerra per la conquista di Panalpina?
Lunedì 21 Gennaio 2019
Secondo la società di ricerca TransportIntelligence, l'offerta di Dsv per acquisire il controllo della società di spedizione e logistica svizzera... Leggi tutto...
Immagine
Punto Franco nell'area logistica Bagnoli di Trieste
Venerdì 18 Gennaio 2019
Il 18 gennaio 2018, l'ASP del Mare Adriatico Orientale ha annunciato che la nuova area logistica retroportuale di proprietà dell'Interporto di... Leggi tutto...
Immagine
Nuovo responsabile P3 per Europa occidentale
Venerdì 18 Gennaio 2019
Il 16 gennaio 2018 P3 Logistic Parks ha annunciato la nomina di Andrea Amoretti come Head of Construction per l'area Europa Occidentale, che mostra... Leggi tutto...
Immagine
Sofrilog potenzierà logistica in Marocco
Giovedì 17 Gennaio 2019
La società francese specializzata nello stoccaggio e nel trasporto di prodotti a temperatura controllata aprirà entro il 2020 una piattaforma con... Leggi tutto...
Immagine
Spedizionieri GB si preparano alla Brexit
Mercoledì 16 Gennaio 2019
Il giorno dopo il voto che ha bocciato in Gran Bretagna l'accordo sull'uscita dall'Unione Europea, l'associazione britannica Bifa invita gli... Leggi tutto...
Immagine
GB boccia accordo Brexit, incognite per la logistica
Mercoledì 16 Gennaio 2019
La sera del 15 gennaio 2019, il Parlamento britannico ha respinto con ampia maggioranza la bozza dell'accordo firmato dal Primo ministro Theresa May... Leggi tutto...
Immagine
Corte UE conferma annullamento divieto acquisto di Tnt da Ups
Mercoledì 16 Gennaio 2019
Il 16 gennaio 2019 la Corte di Giustizia dell'Unione Europea ha confermato l'annullamento della decisione dell'Antitrust che ha bloccato... Leggi tutto...

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed