TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Infrastrutture per il trasporto nel Def 2017

E-mail Stampa PDF

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il Documento di economia e finanza (Def) del 2017, che è parte dell'ultima manovra finanziaria e tra i cui allegati c'è un elenco di opere infrastrutturali considerate prioritarie.


Autostrada A2 viadotto bassoIl Def 2017 è il quinto elaborato nel corso della legislatura vigente e offre l'opportunità di valutare il percorso compiuto e i risultati finora conseguiti, in base ai quali orientare anche le future scelte di politica economica del Paese. Il cosiddetto allegato infrastrutture titolato "Connettere l'Italia: fabbisogni e progetti di infrastrutture" offre una panoramica dettagliata sui progetti infrastrutturali considerati prioritari e per il ministero dei Trasporti si tratta, come è scritto nel documento, del "momento di sintesi annuale, consuntivo e programmatorio, del processo di riforma in atto, verso l'obiettivo generale di razionalizzazione ed efficientamento della spesa pubblica in infrastrutture, e verso un generale miglioramento della qualità del processo di pianificazione e programmazione".
Nell'ultima parte, il documento mostra in tabella gli interventi infrastrutturali distinti per modalità di trasporto o per città metropolitana sui quali l'azione di Governo si concentrerà con gli stanziamenti pubblici. Per la verità molte delle descrizioni sono piuttosto generiche. I programmi prioritari in tema di ferrovie, ad esempio, sono: sviluppo tecnologico per aumentare la capacità e migliorare le prestazioni, sicurezza e ambiente, valorizzazione turistica delle ferrovie minori e valorizzazione delle reti regionali.
Appaiono simili gli interventi in materia di autostrade con diverse opere sparse per la Penisola. Programmi specifici in materia di trasporto su ferro leggero sono poi elencati per le città metropolitane di Torino, Genova, Milano, Venezia, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari,. Reggio Calabria, Palermo, Messina, Catania e Brindisi.
Leggermente più dettagliati sono infine gli investimenti previsti nei porti e negli interporti. Nell'elenco figurano: manutenzione del patrimonio pubblico demaniale (interventi su banchine, piazzali, darsene, viabilità interna portuale); digitalizzazione della logistica e ICT; ultimo/penultimo miglio ferroviario e connessioni alla rete dei porti (ad esempio nei porti di Genova, Livorno, Napoli, Trieste e Gioia Tauro); ultimo miglio stradale (risoluzione di criticità strutturali nell'accessibilità stradale di alcuni porti italiani; ad esempio Ancona, Civitavecchia, Piombino, Bari, Salerno e Savona); accessibilità marittima (interventi per migliorare l'accessibilità marittima, finalizzata ad accogliere naviglio di dimensioni coerenti con le tipologie di traffici da attrarre, come per esempio la diga foranea di Genova, interventi a Taranto, accessibilità grandi navi - passeggeri e merci - a Venezia, dragaggi nel porto di Napoli)
Altri interventi nei porti riguardano le attività industriali nei porti (interventi sulla filiera della cantieristica navale e sulle attività industriali a valore aggiunto nei porti, come per esempio bacino di carenaggio nei porti di Gioia Tauro e Palermo, l'aumento selettivo e la razionalizzazione della capacità portuale nei segmenti ro-ro e container, in coerenza con la visione strategica del sistema portuale italiano (ad esempio interventi nei porti di Trieste, Napoli e Livorno) e l'ultimo miglio ferroviario per gli interporti.
Fra i programmi prioritari relativi agli aeroporti sono elencati l'accessibilità su ferro, lo sviluppo del cargo aereo, lo sviluppo della capacità airside degli aeroporti attuali e infine terminal passeggeri, security e passengers experience. Dopo un interminabile elenco di programmi, il documento si conclude con una lista finale di interventi prioritari per le ferrovie (tra cui la Torino-Lione, la Direttrice Liguria–Alpi, le linee di alta velocità e alta capacità fra Lombardia e Veneto, la direttrice Verona–Brennero e altre al centro-sud) e per strade e autostrade. Sul sito del Ministero dell'Economia e delle Finanze si può consultare la versione integrale dell'Allegato Infrastrutture.

Nicola Capuzzo

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 2865

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ultime Logistica

Immagine
Due arresti per frode nella logistica a Firenze
Lunedì 21 Gennaio 2019
All'alba del 18 gennaio 2019, la Guardia di Finanza ha eseguito l'arresto di due imprenditori accusati di avere frodato il Fisco tramite un sistema... Leggi tutto...
Immagine
Inizia la guerra per la conquista di Panalpina?
Lunedì 21 Gennaio 2019
Secondo la società di ricerca TransportIntelligence, l'offerta di Dsv per acquisire il controllo della società di spedizione e logistica svizzera... Leggi tutto...
Immagine
Punto Franco nell'area logistica Bagnoli di Trieste
Venerdì 18 Gennaio 2019
Il 18 gennaio 2018, l'ASP del Mare Adriatico Orientale ha annunciato che la nuova area logistica retroportuale di proprietà dell'Interporto di... Leggi tutto...
Immagine
Nuovo responsabile P3 per Europa occidentale
Venerdì 18 Gennaio 2019
Il 16 gennaio 2018 P3 Logistic Parks ha annunciato la nomina di Andrea Amoretti come Head of Construction per l'area Europa Occidentale, che mostra... Leggi tutto...
Immagine
Sofrilog potenzierà logistica in Marocco
Giovedì 17 Gennaio 2019
La società francese specializzata nello stoccaggio e nel trasporto di prodotti a temperatura controllata aprirà entro il 2020 una piattaforma con... Leggi tutto...
Immagine
Spedizionieri GB si preparano alla Brexit
Mercoledì 16 Gennaio 2019
Il giorno dopo il voto che ha bocciato in Gran Bretagna l'accordo sull'uscita dall'Unione Europea, l'associazione britannica Bifa invita gli... Leggi tutto...
Immagine
GB boccia accordo Brexit, incognite per la logistica
Mercoledì 16 Gennaio 2019
La sera del 15 gennaio 2019, il Parlamento britannico ha respinto con ampia maggioranza la bozza dell'accordo firmato dal Primo ministro Theresa May... Leggi tutto...
Immagine
Corte UE conferma annullamento divieto acquisto di Tnt da Ups
Mercoledì 16 Gennaio 2019
Il 16 gennaio 2019 la Corte di Giustizia dell'Unione Europea ha confermato l'annullamento della decisione dell'Antitrust che ha bloccato... Leggi tutto...

Ricerca


Imprese

Camion ibrido alla conquista delle città


Fuso Canter Hybrid mareLa giapponese Fuso, del Gruppo Daimler, ha in listino il Canter Eco Hybrid, un autocarro con massa complessiva da 3,5 a 8,55 tonnellate che utilizza la trasmissione ibrida diesel-elettrica,...

j4age component required, but not installed