TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Joint-venture asiatica in Russia

E-mail Stampa PDF
KWE e UNICO costituiranno una nuova società di autotrasporto con sede a Mosca. Svolgerà trasporti interni e con Finlandia e Slovacchia.
Due società di trasporto asiatiche entrano direttamente nell'autotrasporto russo, attraverso una joint-venture paritaria. I protagonisti dell'accordo sono la giapponese Kintetsu World Express (KWE) e la sudcoreana Unico Logistics. La nuova società si chiamerà Kintetsu-Unico Logistics ed avrà sede a Mosca. Inizierà l'attività con un capitale sociale di 1,2 milioni di euro ed una flotta composta da venti veicoli pesanti, che viaggeranno su alcune rotte fisse che fanno capo a Mosca e dirette verso San Pietroburgo, Kiev ed alcune località di Slovacchia e Finlandia. L'attività inizierà il primo settembre prossimo.

Anche Transiberiana - KWE opera già in Russia con una propria flotta di camion che trasporta verso l'area moscovita i container sbarcati nei porti finlandesi di Kotka e Hamina. Inoltre, la compagnia giapponese ha presentato un servizio di trasporto ferroviario di autovetture lungo la Transiberiana, in collaborazione con JSC Rail Trans Auto, società delle Ferrovie russe. La rotta tradizionale vede l'imbarco delle autovetture dal Giappone al porto finlandese di Hanko da dove partono su camion per le destinazioni russe e su treno per il Kazakhstan. Questo sistema ha una resa di 60 giorni per l'area moscovità e di 70 giorni per il Kazakhstan. La nuova soluzione consentirà di ridurre i tempi a 20 giorni usando una nuova rotta: via mare dal Giappone al porto di Zarubino (200 km sudovest di Vladivostok), poi su treno direttamente verso le principali città della Russia e del Kazakhstan.

Leggi tutte le notizie su:
Kintetsu World Express
Unico Logistics

Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

 
Letture:: 1618

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca