TrasportoEuropa

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Brexit peggiorerà carenza di autisti in GB

E-mail Stampa PDF

L'associazione delle imprese di trasporto britannica ammonisce che l'uscita dall'Unione Europea senza accordo aggraverà la mancanza di personale nella filiera logistica, soprattutto nell'autotrasporto.


Gran Bretagna Londra camion container Hapag lloyd BigBenIl Regno Unito soffre da tempo della mancanza di autisti, perché i giovani non sostituiscono quelli che vanno in pensione. Finora, questa carenza è in parte contenuta assumendo personale straniero: secondo la Freight Transport Association, oggi il 12% dei conducenti di veicoli industriali, il 14% di quelli di veicoli commerciali leggeri e il 34% degli operatori di carrelli elevatori sono cittadini dell'Unione Europea non britannici. Ma questa risorsa potrebbe essere eliminata dalla Brexit, perché quando il Regno Unito sarà fuori dall'Unione, potrebbe entrare in vigore una proposta secondo cui i cittadini stranieri che vorranno lavorare nel Paese dovranno avere un reddito di almeno 30mila sterline e un'istruzione di terzo livello, che corrisponde a un diploma universitario. Il giornale The Loadstar scrive che il responsabile delle competenze della Fta, Sally Gilson, ha dichiarato che il novanta percento dei lavoratori della logistica ha un'istruzione di secondo livello e l'82% guadagna meno di 30mila sterline l'anno. Quindi, se il Governo non prenderà provvedimenti, dal mese prossimo sarà interrotto il rifornimento di lavoratori dall'estero. Ma non solo: la Fta afferma che si sta assistendo a un flusso contrario, ossia autisti stranieri (soprattutto polacchi) che lasciano il Regno Unito per andare in altri Paesi europei, come la Germania, che soffrono anch'essi di carenza di autisti e che offrono stipendi migliori.

© TrasportoEuropa - Riproduzione riservata - Foto di repertorio
Segnalazioni, informazioni, comunicati, nonché rettifiche o precisazioni sugli articoli pubblicati vanno inviate a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 


  Puoi commentare questo articolo nella pagina Facebook di TrasportoEuropa

 bottone newsletter piccoloVuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità sul trasporto e la logistica e non perderti neanche una notizia di TrasportoEuropa? Iscriviti alla nostra Newsletter con l'elenco ed i link di tutti gli articoli pubblicati nei giorni precedenti l'invio. Gratuita e NO SPAM!

 
Letture:: 897

newsletter_bottone

Iscriviti alla nostra Newsletter: riceverai nella tua casella di posta elettronica l'elenco con link delle ultime notizie pubblicate su TrasportoEuropa.

Informativa sulla privacy

Trasportonline banner ottobre 2017

Ricerca